Bonus psicologo 2022: le istruzioni dell'INPS

Di Maria Carola Pisano.

Bonus psicologo 2022: le istruzioni dell'INPS per inoltrare le richieste. Entro quanti giorni si può usare, come funzionano le graduatorie e quali sono i requisiti necessari

BONUS PSICOLOGO 2022

Bonus psicologo 2022: le istruzioni dell'INPS
Bonus psicologo 2022: le istruzioni dell'INPS — Fonte: getty-images

L'INPS ha pubblicato la circolare con le istruzioni per usufruire del bonus psicologo 2022, il contributo che vale fino a 600 euro dedicato a chiunque abbia bisogno di un sostegno psicologico dopo la pandemia. Le domande potranno essere inviate a partire dal 25 luglio e fino al 24 ottobre.  

BONUS PSICOLOGO: REQUISITI

Il beneficio è riconosciuto una sola volta in favore del soggetto residente in Italia al momento della presentazione della domanda del beneficio in questione, il quale disponga di un valore ISEE in corso di validità che non sia superiore a 50.000 euro. L'importo dei voucher dipende dal valore dell'ISEE:

  • ISEE inferiore a 15.000 il beneficio: massimo 600 euro per ogni beneficiario;
  • ISEE compreso tra 15.000 e 30.000: massimo 400 euro per ogni beneficiario;
  • ISEE superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro: massimo 200 euro per ogni beneficiario.

COME RICHIEDERE IL BONUS PSICOLOGO 2022

La domanda per accedere al bonus psicologo 2022 potrà essere presentata esclusivamente in via telematica accedendo al servizio “Contributo sessioni psicoterapia” attraverso una delle seguenti modalità:

  • portale web, utilizzando l’apposito servizio on line raggiungibile sul sito dell’Istituto www. inps. it direttamente dal cittadino tramite SPID di livello 2 o superiore, oppure, tramite Carta di identità elettronica (CIE) 3.0 o tramite Carta Nazionale dei servizi (CNS);
  • Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

Successivamente alla verifica dei requisiti dei richiedenti, l'INPS stilerà le graduatorie per l’assegnazione del beneficio distinte per Regione e Provincia autonoma, tenendo conto del valore ISEE e, a parità di valore ISEE, dell’ordine di presentazione. I richiedenti avranno poi 180 giorni per usare i voucher.  

Leggi anche: