Bonus gite scolastiche: requisiti e scadenze

Bonus gite scolastiche: stanziati 50 milioni per permettere a tutti gli studenti di partecipare a viaggi e uscite d'istruzione. Requisiti e scadenze per richiederlo

Bonus gite scolastiche: requisiti e scadenze
getty-images

Bonus gite scolastiche

Fonte: getty-images

Sono stati stanziati dal MIM cinquanta milioni di euro destinati a sostegno dei viaggi di istruzione e delle visite didattiche. La misura, chiamata anche bonus gite scolastiche, serve ad aiutare le famiglie svantaggiate, dando l'opportunità a tutti gli studenti di partecipare alle iniziative delle classi. All'inizio il contributo era riservato alle famiglie con ISEE fino a 5mila euro ma di recente il MIM ha deciso di ampliare la platea dei possibili beneficiari, estendendola ai nuclei famigliari con ISEE fino a 15mila euro. 

Bonus gite scolastiche: a chi spetta e come funziona

Il MIM ha fatto sapere che la misura è destinata alle istituzioni scolastiche ed educative statali – comprese le scuole primarie e le scuole secondarie di primo e secondo grado. Il contributo per le gite scolastiche verrà erogato a seconda dell’indicatore ISEE delle famiglie degli studenti delle scuole statali secondarie di secondo grado provenienti da famiglie con ISEE fino a 15.000 euro (non più 5mila, come inizialmente previsto).

Bonus viaggi d'istruzione: come richiederlo

Modalità e tempistiche per la richiesta del contributo per le gite scolastiche sono state rese note a fine dicembre. La richiesta del bonus gite scolastiche deve essere inoltrata attraverso la Piattaforma Unica entro e non oltre il giorno 31 maggio 2024 alle ore 17:00. Potranno accedere alla Piattaforma Unica «Famiglie e studenti» mediante procedura di identificazione e autenticazione informatica e richiedere l’agevolazione nella sezione «Servizi», sotto sezione «Agevolazioni», ambito «Viaggi di istruzione». 

Se si hanno più figli frequentanti le scuole statali secondarie di secondo grado si può inviare una domanda per ciascuno di loro. Una volta inserita la richiesta, la piattaforma interrogherà automaticamente l’INPS per verificare l’ISEE. 

Gli altri bonus per studenti

Ecco a quali bonus potresti aver diritto:

Un consiglio in più