Avvenimenti storico-politici al periodo di Dante Alighieri: schema

Di Redazione Studenti.

Avvenimenti storico-politici al periodo di Dante Alighieri: schema riassuntivo delle lotte intestine nella città di Firenze durante la vita di Dante

DANTE ALIGHIERI: PERIODO STORICO

Avvenimenti storici e politici durante il periodo di Dante Alighieri
Avvenimenti storici e politici durante il periodo di Dante Alighieri — Fonte: getty-images

Il periodo storico in cui visse Dante Alighieri (1265-1321) è caratterizzato da una serie di avvenimenti storico-politici. Ci sono le lotte tra papato e impero, tra guelfi e ghibellini e tra fazioni politiche della stessa città (a Firenze tra guelfi bianchi, capeggiati dai Cerchi, e guelfi neri, capeggiati dai Donati); l'aumento della popolazione e il conseguente sviluppo della produzione artigianale e del commercio (i ricchi mercanti diventano i "magnati" della città) e si stava verificando il passaggio dal comune alla Signoria in molte città italiane.

AVVENIMENTI STORICI E POLITICI NEL PERIODO DI DANTE

Ecco uno schema dei più significativi avvenimenti storici:

  • 1265: la battaglia di Montaperti (1260), vinta dai ghibellini, aveva segnato l'inizio del loro dominio su Firenze (come si legge anche nel Canto X dell'Inferno).
  • 1266: vittoria a Benevento degli angioini (guelfi) alleati del papa. Firenze è divisa in guelfi neri, favorevoli al papa, e guelfi bianchi, difensori dell'indipendenza della città.  
  • 1282: i "magnati" fiorentini impongono il governo delle arti maggiori, cioe' un potere aristocratico.
  • 1289 battaglia di Campaldino: i guelfi sconfiggono i ghibellini di arezzo guidati da buonconte da Montefeltro (Canto V Purgatorio)
  • 1293: Giano della Bella con gli ordinamenti di giustizia esclude i "magnati" dal governo di Firenze: solo chi fa parte delle arti minori può avere cariche pubbliche:
  • 1300: Dante viene eletto fra i sei priori che a turno dovevano governare firenze dilaniata dalle lotte di fazione. Si accosta ai bianchi capeggiati da Vieri e Cerchi.
  • 1301: Dante, nel consiglio dei cento, si oppone alla richiesta di truppe da parte del papa Bonifacio VIII che manda a Firenze Carlo di Valois con l'aiuto del quale i neri salgono al potere.  
  • 1302: i neri al potere eleggono podestà Cante de' Gabrielli, il quale inasprisce la condanna di Dante.
  • 1310: l'imperatore Arrigo VII scende in Italia per poter mettere pace.
  • 1313 morte di Arrigo VII a Buonconvento (Siena).
  • 1315 il governo di Firenze concede un'amnistia: Dante può tornare in città in atteggiamento di penitente, cioè coperto di cenere e vestito di sacco.  

ASCOLTA LA LEZIONE SU DANTE

Ascolta su Spreaker.

Leggi anche: