Assistenza sanitaria all’estero nei paesi UE: come funziona

Di Elisa Chiarlitti.

Come funziona l'assistenza sanitaria all'estero nei paesi che fanno parte dell'Unione Europea? Ecco tutto quello che devi sapere prima di partire

ASSISTENZA SANITARIA ALL'ESTERO

Assistenza sanitaria all'estero: ecco tutto quello che c'è da sapere
Assistenza sanitaria all'estero: ecco tutto quello che c'è da sapere — Fonte: istock

Quante volte, partendo per l'estero, ti sei chiesto cosa fare se durante un soggiorno per studio, lavoro o nel caso di una semplice vacanza, dovessi aver bisogno di cure mediche? Bene: sappi che in caso di malattia o incidente, durante il soggiorno in un altro paese dell’UE per motivi di svago, lavoro o studio, godi esattamente degli stessi diritti all’assistenza medica di cui beneficiano i residenti del paese in cui ti trovi. In caso di necessità, quindi, puoi contattare tutti i servizi di soccorso tramite il numero verde europeo «112» per la gestione delle emergenze, disponibile in tutti i paesi dell’UE.

Vuoi partire per le vacanze? - Leggi la Guida Eures per viaggiare sicuri e sereni

Hai diritto a ricevere cure mediche nel paese in cui ti trovi e di farne sostenere i costi (parzialmente) al tuo paese di residenza. Hai inoltre il diritto di essere informato in merito alle opzioni di trattamento, alle garanzie di qualità e sicurezza delle cure e di conoscere se un particolare fornitore è legalmente autorizzato ad offrire determinati servizi.

Una prescrizione medica rilasciata da un medico nel tuo paese è valida in tutti i paesi dell’UE, tuttavia alcuni medicinali potrebbero non essere disponibili o avere un nome diverso in un altro paese

Vuoi studiare all'estero? - La Guida su ciò che devi sapere per studiare all'estero

LA TESSERA EUROPEA DI ASSICURAZIONE MALATTIA - La tessera europea di assicurazione malattia (TEAM), disponibile gratuitamente, dimostra che sei assicurato in un paese dell’UE. Senza la tessera hai comunque diritto alle cure, ma potresti essere tenuto a pagare subito e a chiedere il rimborso al rientro nel tuo paese.

Possono richiedere la tessera tutti i cittadini dei paesi UE o dei paesi extra-UE legalmente residenti nell’Unione europea, in Islanda, Liechtenstein, Norvegia o Svizzera e che hanno una copertura sanitaria nazionale. Ogni membro di una famiglia che si reca all’estero dovrebbe avere la propria tessera.

Shopping on-line: i consigli dall'UE per sapere tutto su costi, diritti e rimborsi

COME RICHIEDERE LA TESSERA DI ASSISTENZA SANITARIA - In alcuni paesi la tessera viene rilasciata insieme alla tessera sanitaria nazionale, mentre in altri occorre richiederla appositamente. La tessera è gratuita: richiedila all’ente assicurativo competente prima della partenza. Contatta il tuo ente assicurativo nazionale per richiedere la tessera o ulteriori informazioni.

Diffida dei siti web che offrono la tessera a pagamento. Non utilizzarli e contatta direttamente il tuo ente assicurativo pubblico.

Vuoi lavorare all'estero? - La Guida Eures per trovare lavoro all'estero

TESSERA EUROPEA DI ASSICURAZIONE MALATTIA: QUANDO NON PUO’ ESSERE USATA - L’uso della tessera ha delle restrizioni che vengono elencate qui di seguito:

- I cittadini dei paesi extra-EU non possono utilizzare la tessera europea di assicurazione malattia per ottenere cure mediche in Danimarca.

- I cittadini croati non possono utilizzare la tessera europea di assicurazione malattia in Svizzera.

- La tessera non offre copertura per operazioni di salvataggio e rimpatrio. Se vuoi richiedere il trasferimento gratuito nel tuo paese in caso di grave incidente o grave malattia mentre ti trovi in un altro paese dell’UE, avrai bisogno di una copertura assicurativa specifica.

- La tessera non offre copertura per i costi relativi all’assistenza sanitaria privata o alle cure mediche programmate in un altro paese UE.

- La tessera non offre garanzie circa la gratuità dei servizi. Ogni sistema nazionale di assistenza sanitaria è diverso, pertanto alcuni servizi gratuiti nel tuo paese potrebbero essere a pagamento in altri paesi.

Per ulteriori informazioni: visita il sito web La tua Europa.