Assistenti di lingua italiana all'estero: aperto il bando

Di Redazione Studenti.

Se hai meno di 30 anni puoi partecipare al bando 2023 per diventare assistente di lingua italiana all'estero: ecco come

ASSISTENTI DI LINGUA ITALIANA ALL'ESTERO

Aperto il bando per diventare assistenti di lingua italiana all'estero
Aperto il bando per diventare assistenti di lingua italiana all'estero — Fonte: getty-images

Dal 31 gennaio al 6 marzo puoi partecipare al bando per diventare assistente di lingua italiano all'estro. Una possibilità che ogni anno il Ministero mette in campo, e che permette a chi abbia meno di 30 anni e voglia cimentarsi in un'esperienza professionale di partire per quasi un anno a insegnare l'italiano in un paese straniero.

L’ impegno è di 12 ore settimanali, e il compenso è variabile a seconda del Paese di destinazione.

ASSISTENTI DI LINGUA ITALIANA ALL'ESTERO: COME PARTECIPARE

Quali sono i requisiti per partecipare al bando? Vediamoli:

  • Cittadinanza italiana, di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di Paesi terzi indicati all'art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165
  • Aver conseguito entro il 6 marzo 2023 (termine di scadenza di presentazione della domanda) un diploma di laurea specialistica/magistrale o titolo di laurea estera equipollente tra quelli indicati nella Tabella 1;
  • Età massima 30 anni;
  • Non essere già stato assistente di lingua italiana all’estero su incarico del Ministero dell’Istruzione;
  • Non aver lavorato per amministrazioni pubbliche nel periodo settembre 2023 – maggio 2024 (periodo dell’incarico del presente avviso);
  • Non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti;
  • Idoneità fisica all’impiego.

ASSISTENTI DI LINGUA ITALIANA ALL'ESTERO: PAESI

I paesi che ospiteranno quest'anno gli assistenti sono:

  • Austria: 35 posti
  • Belgio (lingua francese): 3 posti
  • Francia: 197 posti
  • Germania: 22 posti
  • Irlanda: 8 posti
  • Regno Unito: 2 posti
  • Spagna: 23 posti

Si può presentare domanda per uno solo di questi paesi: indicarne più di uno comporta l’esclusione dalla selezione.

Leggi anche: