Apparato cardiocircolatorio: riassunto

Di Redazione Studenti.

Riassunto sull'apparato cardiocircolatorio: descrizione del sistema cardiovascolare, muscolo cardiaco e grande e piccola circolazione

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO

Come funziona l'apparato cardiocircolatorio?
Come funziona l'apparato cardiocircolatorio? — Fonte: getty-images

Il Sistema Cardiovascolare è un sistema formato dal cuore che pompa il sangue in una fitta rete di vasi sanguigni. Le sue funzioni principali sono due: Trasportare a tutte le cellule e a tutti i tessuti dell’organismo attraverso il sangue l’ossigeno e altre sostanze nutritive e trasportati nel sangue gli ormoni aiutando l’eliminazione dei rifiuti, poiché se accumulati potrebbero diventare tossici.

Quest’apparato quindi, svolge una funzione essenziale per l’organismo.

L’organo principale dell’apparato cardiovascolare è il cuore, una pompa muscolare della grandezza di un pugno. A differenza della maggior parte dei muscoli striati, che si contrae quando è stimolato da un nervo motorio, la stimolazione delle cellule del muscolo è involontaria ed è dotato di capacità contrattile propria.

Il cuore si trova nella cavità toracica e precisamente nel mediastino, che è lo spazio compreso tre i due polmoni, il diaframma, la colonna vertebrale e lo sterno. Infatti, lo possiamo paragonare ad un sacco a forma di “pera” con la punta rivolta verso il basso, spostata verso il fianco sinistro. Il suo peso medio è di circa 250 – 300 grammi ed è formato da quattro cavità : due arti posti superiormente e due ventricoli posti inferiormente separate longitudinalmente da un setto divisorio intertriale e interventricolare.

Ogni atrio comunica con il ventricolo sottostante attraverso un orifizio: valvola tricuspide a destra mentre a sinistra dalla valvola mitrale.

Le cavità cardiache sono tappezzate da una sottile membrana, detta endocardio.

La superficie esterna del cuore e il tratto iniziale dei grandi vasi che arrivano al cuore e ne dipartono sono rivestiti da un sacco a doppia parete, detto pericardio. Fra i due strati vi è un sottile spazio contenente una piccola quantità di liquido.

Grazie al foglietto esterno del pericardio il cuore è solidamente fissato al suo posto; grazie al liquido lubrificante contenuto nell’intercapedine, esso non è ostacolato nei suoi movimenti di contrazione, potendo i due foglietti scorrere facilmente l’uno sull’altro.

CICLO CARDIACO: COME FUNZIONA

Schema di funzionamento del ciclo cardiaco:

  • gli atri si dilatano e ricevono sangue dalle vene;
  • gli atri si contraggono e spingono il sangue nei ventricoli sottostanti;
  • contemporaneamente i ventricoli si dilatano e lo ricevono;
  • i ventricoli carichi di sangue si contraggono e per pompare il sangue nelle arterie.

La contrazione degli atri e dei ventricoli si chiama sistole.

La dilatazione degli atri e dei ventricoli si chiama diastole.

Il cuore si contrae e si dilata circa 60-70 volte al minuto in una persona adulta (frequenza cardiaca, che può variare a causa di uno sforzo fisico o in seguito ad una forte emozione).

APPARATO CARDIOVASCOLARE: ANATOMIA E FISIOLOGIA

I vasi sanguigni coprono in lunghezza decine di migliaia di chilometri. Si dividono in arterie, arterìole, capillari, vénule e vene, distinguibili per forma e funzione.

Le arterie sono vasi elastici di grosso calibro che servono a trasferire rapidamente il sangue verso la periferia. Le loro principali caratteristiche sono che:

  • ricevono il sangue dal cuore;
  • hanno un diametro ampio (aorta 2,5 cm);
  • hanno pareti spesse e robuste formate da tre strati;
  • grazie alla loro elasticità, si dilatano quando il sangue viene pompato, per poi restringersi.

I capillari sono la sede degli scambi tra i tessuti ed il torrente circolatorio. Le loro principali caratteristiche sono che:

  • sono i canali più piccoli (10-20 millesimi di mm), più brevi e più permeabili di tutta la rete vascolare;
  • il lume è appena sufficiente al passaggio dei globuli rossi in fila indiana;
  • i capillari sono la sede degli scambi tra le cellule ed il sangue circolante;
  • il nostro corpo possiede circa 40000 Km di capillari;
  • l’acqua ed i suoi soluti (zuccheri, ioni, gas, amminoacidi,…) passano facilmente dal circolo ai tessuti e viceversa, mentre i globuli rossi sono troppo grandi per penetrare negli interstizi disponibili tra le cellule della parete capillare e quindi non escono dai vasi.

Le venule e le vene riportano il sangue al cuore grazie a meccanismi che lo sospingono e ne impediscono il reflusso. Le loro caratteristiche fondamentali sono che:

  • portano il sangue al cuore;
  • hanno pareti più sottili, meno elastiche e più flessibili di quelle arteriose;
  • anche queste sono formate da tre strati;
  • attività dei muscoli scheletrici, pressione sanguigna residua, pressione negativa nel torace e valvole unidirezionali impediscono il ristagno e portano il sangue al cuore.

GRANDE E PICCOLA CIRCOLAZIONE

L’apparato cardiovascolare, anche se è un sistema unico e chiuso, è composto da due diversi circuiti sanguigni:

  • La Piccola Circolazione che è il percorso del sangue dal cuore (ventricolo destro del cuore) ai polmoni per rientrare poi nel cuore (atrio sinistro).
  • La Grande Circolazione che è l’insieme dei vasi che porta il sangue dal cuore (ventricolo sinistro) alla periferica di tutto il corpo e poi di nuovo nel cuore (atrio destro).

Leggi anche:

  • Apparato scheletrico
    Cos'è l'apparato scheletrico: sintesi di anatomia per educazione fisica o scienze. Ossa, midollo, cartilagine. Com'è fatta la colonna vertebrale
  • Cervello umano
    Come funziona il cervello umano? Anatomia, struttura, funzioni e potenzialità dell'organo principale del sistema nervoso centrale