Prima prova maturità 2019: gli autori scelti in passato

Di Maria Carola Pisano.

Quali autori ha scelto il Miur in passato per l'analisi del testo e quali sono quelli papabili per la prima prova maturità 2019

PRIMA PROVA MATURITÀ 2019

Maturità 2019: gli autori scelti dal Miur per l'analisi del testo degli anni precedenti
Maturità 2019: gli autori scelti dal Miur per l'analisi del testo degli anni precedenti — Fonte: istock

Tra le novità della prima prova - come l'eliminazione del saggio breve in favore del testo argomentativo - della maturità 2019 c'è anche la doppia traccia dell'analisi del testo. Saranno ben due le tracce tra cui gli studenti potranno scegliere e probabilmente il Miur proporrà agli studenti autori e generi diversi per dar loro maggiore libertà di scelta. Conoscere tracce e autori in anticipo è impossibile, l'unica strategia per anticipare il Miur è quella di dare un'occhiata alle tracce degli anni passati - specie per l'analisi del testo, la tipologia A del primo scritto - per scoprire quali sono gli autori preferiti del Ministero e cosa aspettarsi per la prima prova 2019.

ANALISI DEL TESTO MATURITA' ANNI PASSATI

Per farci un'idea sui possibili autori dell'analisi del testo per l'esame di maturità 2019, scopriamo insieme quali sono quelli scelti negli anni passati dal Miur, dal 1999 ad oggi.

POSSIBILI TRACCE MATURITÀ 2019

Quali potrebbero essere allora i possibili autori per le tracce dell'analisi del testo? La ricerca fra quelli degli anni passati ci rivela che i più scelti dal 1999 a oggi sono due: Ungaretti e Montale, presenti nell'analisi del testo per ben tre volte. Dante Alighieri è invece stato scelto due volte. Cosa possiamo aspettarci per la maturità 2019? Una scelta meno tradizionale del Miur in linea con gli autori degli ultimi due anni per una traccia, e qualche autore più conosciuto dagli studenti come Ungaretti e Montale per l'altra. Nell'attesa di scoprirlo, date uno sguardo alle altre possibili tracce per la maturità.