Allungare le vacanze di Natale: è no anche per Draghi

Di Redazione Studenti.

Vacanze di natale più lunghe: anche Mario Draghi si unisce al coro dei no. Lo ha ribadito nella conferenza stampa di fine anno

VACANZE DI NATALE 2021

Il premier Draghi nel corso della conferenza stampa di fine anno
Il premier Draghi nel corso della conferenza stampa di fine anno — Fonte: getty-images

Anche Mario Drahi si unisce al coro di "no" già dichiarati a gran voce nei giorni scorsi da buona parte della politica, compreso il ministro dlel'Istruzione Patrizio Bianchi.

Il tema è quello del possibile prolungamento delle vacanze di Natale per le scuole, proposto per arginare l'aumento dei contagi: "anche una settimana in più potrebbe fare la differenza", dichiarava il virologo Crisanti.

No di Bianchi, quindi, ma anche dell'ANP: per Antonio Giannelli, Una iniziativa del genere non porterebbe grandi risultati a meno che non venga messo a punto un piano in cui si stabilisce che nelle scuole si rientra il 18 gennaio ma con tutti i ragazzi vaccinati.

A questi punti di vista fa eco anche quello di Mario Draghi, che nel corso della conferenza stampa di fine anno - come riporta Orizzonte Scuola - ha dichiarato:

Domani non valuteremo il prolungamento delle vacanze scolastiche, il ministro Bianchi è stato chiaro nelle scorse ore. Sono consapevole delle sofferenze dei giovani a causa delle restrizioni faremo di tutti per evitare che quella esperienza della didattica a distanza si ripeta. Occorre prendere precauzioni, la prima cosa da fare è uno screening negli istituti, e su questo Figliuolo si è messo al lavoro, poi serve il testing e la vaccinazione di tutti, e anche dei bambini oggi.

RIENTRO A SCUOLA DOPO LE VACANZE DI NATALE

L'unico allungamento delle vacanze di Natale 2021 verrebbe dalle Regioni, che potrebbero valutare opportuno rientrare il 10 anziché il 7 gennaio. In questo caso, però, i giorni di vacanze in più non verrebbero recuperati né dai docenti né dagli studenti a fine anno.

le ultime news: