Agente 0011 ai Mondiali Antirazzisti per la missione finale del progetto

Di Veronica Adriani.

Si chiude il progetto Agente 0011 con una due-giorni di workshop a Castelfranco Emilia. Il 4 e 5 luglio i ragazzi partecipano ai Mondiali Antirazzisti

AGENTE 0011 MISSIONE FINALE

Agenti 0011 al lavoro
Agenti 0011 al lavoro — Fonte: ufficio-stampa

L'ultima missione per i ragazzi del progetto Agente 0011 si è svolta il 4 e il 5 luglio a castelfranco Emilia in occasione dei Mondiali Antirazzisti. Tante le realtà che hanno preso parte all'evento: ActionAid, Amref, Asvis, Cesvi, Cittadinanzattiva, La Fabbrica e VIS; tante le città: Pinerolo, Torino, Milano, Roma, Napoli, Catania e Siracusa. Insieme ai ragazzi che durante l'anno si sono confrontati attivamente sul tema dello sviluppo sostenibile, rappresentanti di organizzazioni provenienti da India, Haiti, Bangladesh, Palestina e Kenya hanno raccontato esempi di progetti di sviluppo sostenibile realizzati nei Paesi di origine. Il tema dell'evento? Partecipazione e inclusione.

MONDIALI ANTIRAZZISTI

Nella due-giorni di workshop non sono mancati laboratori sull’Agenda Onu 2030 in peer to peer ed attività di socializzazione con tornei sportivi, in cui le squadre di Agente0011 sfideranno le altre partecipanti al torneo. Radio Città Fujiko, media ufficiale dei Mondiali Antirazzisti, e Gianluca Costantini, vignettista e appassionato di diritti umani, hanno dato voce ai risultati del progetto.

Questi ultimi, presentati da illustri rappresentanti delle realtà promotrici dell'evento, hanno effettivamente dato i frutti sperati. Marco de Ponte, ActionAid, li illustra così: "Il progetto Agente0011 è un laboratorio in cui ci sono quasi tutti gli ingredienti con cui vogliamo fare la differenza nei prossimi anni: partecipazione, innovazione sociale, empowerment delle persone, accesso al dibattito pubblico, progettazione partecipata di politiche e interventi (...). Una democrazia sana si alimenta anche grazie a un attivismo civico capace di preparare la società ad affrontare le sfide del momento, come quella dell’inclusione".

E Guglielmo Micucci, Amref Health-Africa: "Abbiamo provato anche a raccontare la normalità dei ragazzi, attraverso una comunicazione più innovativa - si pensi al Photo Novel che abbiamo realizzato con loro e che presenteremo in occasione dei Mondiali Antirazzisti. Di quei ragazzi abbiamo voluto render speciale il quotidiano, valorizzandolo attraverso nuove forme di comunicazione".

AGENTE 0011: RISULTATI

La vignetta di Gianluca Costantini per i Mondiali Antirazzisti
La vignetta di Gianluca Costantini per i Mondiali Antirazzisti — Fonte: ufficio-stampa

Ma cos'è stato Agente 0011? Un progetto di sostenibilità ambientale, sì, ma forse qualcosa in più: sono stati circa 6000 - 300 classi - gli studenti che in tutta Italia hanno preso parte al progetto,sviluppando oltre 5.000 attività didattiche e contenuti digital sui temi legati agli obiettivi di sviluppo sostenibile e all’Agenda 2030,mettendo in evidenza  le implicazioni per l’Italia e integrandoli con programmi scolastici grazie alla collaborazione del MIUR. E sono state 70 le classi direttamente coinvolte nelle attività sul territorio, capaci di intercettare circa 2000 cittadini,attraverso la somministrazione di questionari di rilevazione dei bisogni del territorio, passeggiate e laboratori di comunità nei quartieri. .Sono stati realizzati, insieme alle associazioni impegnate nel progetto, percorsi di co-progettazione territoriale che hanno coinvolto giovani, associazioni e istituzioni locali e hanno portato studenti e docenti ad applicare gli SDGs (Obiettivi di Sviluppo Sostenibile  dell'ONU) nei loro contesti di riferimento, nell’ottica di ripensare le città come sostenibili e inclusive.

Inoltre, fondamentale è stato il sostegno delle giovani webstar: grazie anche a Cesca, Riccardo Dose, Eleonora Olivieri, Nadia Tempest e Vincenzo Tedesco sono stati raggiunti circa 1,5 milioni di utenti web italiani, in particolare giovani.