Agatha Christie: biografia e libri

Di Redazione Studenti.

Agatha Christie: vita e opere della famosa scrittrice di libri gialli, creatrice di personaggi come Poirot e Miss Marple. Riassunto delle opere principali

AGATHA CHRISTIE, BIOGRAFIA

Biografia di Agatha Christie
Biografia di Agatha Christie — Fonte: getty-images

Agatha Mary Clarissa Miller, da tutti conosciuta come Agatha Christie, è la più famosa scrittrice di romanzi gialli. Agatha nasce il 15 Settembre del 1890 a Torquay da Fred Miller, agente di cambio americano, e da Clara Boehmer, signora della buona società inglese. I due hanno oltre ad Agatha altri due figli: Marjorie e Louis.

Nel 1901 il padre muore. Dopo poco la sorella si sposa e si trasferisce a New York, mentre il fratello parte militare in India. Agatha e la madre rimangono dunque sole nella villa di Ashfield. Dell’educazione di Agatha si occupano la madre e la nonna. A 16 anni le viene permesso di recarsi a Parigi per perfezionare gli studi di musica e canto, perché a quel tempo Agatha aspira a diventare una cantante lirica. Dopo due anni torna in Inghilterra e comincia a dedicarsi all’altro suo hobby: la scrittura. In autunno, Agatha riesce finalmente a veder pubblicate le sue poesie su The Poetry Review. I suoi racconti e le sue biografie romanzate hanno invece meno successo: i manoscritti, firmati con lo pseudonimo Mary Westmacott, vengono puntualmente rifiutati.

Nel 1912, ad un ballo conosce Archibald Christie, giovane ufficiale d'artiglieria, con il quale due anni dopo si sposa. Nel 1914, in piena prima guerra mondiale, Agatha comincia a prestare la sua opera di crocerossina all'ospedale di Torquay.

GLI INIZI COME SCRITTRICE

Nel 1916 Agatha scrive The Mysterious Affair at Styles (Poirot a Styles Court), per una sorta di scommessa fatta con la sorella. Viene così creato l’eccentrico personaggio di Hercule Poirot - investigatore belga, vanitoso e maniaco dell’ordine - che Agatha farà morire poco prima di lei, nel Natale del 1975 in "Sipario".

Nel 1919 nasce la figlia Rosalind. Nello stesso anno, Agatha scrive The Secret Adversary (Avversario Segreto) e nel 1923 The Murder on the Links (Aiuto Poirot!). La famiglia a questo punto lascia Londra per trasferirsi in una sontuosa casa a Sunningdale, nel Berkshire.

Nel 1925 Agatha scrive The Secret of Chimneys (Il segreto di Chimneys); ma è solo con The Murder of Roger Ackroyd (Dalle nove alle dieci), pubblicato nel 1926, che per Agatha Christie comincia il vero successo come scrittrice.

LA SCOMPARSA DI AGATHA CHRISTIE

Nella sua vita personale, purtroppo, Agatha non è altrettanto fortunata: morta la madre, Archibald le confessa di amare un’altra donna e le chiede il divorzio. La scrittrice cade in una profonda depressione. Infatti, il 3 dicembre la scrittrice, ormai famosissima, scompare misteriosamente, perde la memoria e sparisce per due mesi. Viene ritrovata a Harrogate, una stazione termale dell'Inghilterra settentrionale, in un albergo in cui si è registrata con il nome dell’amante del marito.

VIDEO SULLA SCOMPARSA DI AGATHA CHRISTIE

 

Nell’aprile del 1928 Agatha accetta il divorzio, ma chiede di poter mantenere il cognome del marito per non perdere la popolarità acquisita. Il successo però continua a sorriderle: dopo un mese dalla separazione viene messa in scena Alibi, una commedia tratta da “The Murder of Roger Ackroyd”. Escono anche The Seven Dials Mystery (I sette quadranti) e Partners in Crime (Tommy e Tuppence: in due s'indaga meglio).

IL SECONDO MATRIMONIO E L’AVVENTO DI MISS MARPLE

In autunno, la Christie decide di prendersi una vacanza da sola in Medio Oriente e in questa occasione conosce Max Mallowan, archeologo di 14 anni più giovane. Si sposano a settembre dell’anno seguente, a Edimburgo. Viene intanto pubblicato The Murder at the Vicarage (La morte nel villaggio), primo romanzo con l’anziana Miss Jane Marple.

Nel 1933, su incarico del British Museum, Max parte con Agatha per andare a scavare in Iraq. E’ di questo periodo Murder on the Orient Express (Assassinio sull’Orient-Express) dedicato al marito. La vita della famiglia si divide sostanzialmente in due stagioni: quella invernale, trascorsa a fare scavi in Medio Oriente, e quella estiva, trascorsa a Torquay. Nel 1937 scrive Death on the Nile (Poirot sul Nilo), nel 1938 Appointment with Death (La domatrice) e nel 1939 Ten Little Niggers (Dieci piccoli indiani).

AGATHA CHRISTIE: LA COMMEDIA E IL TEATRO

Agatha Christie
Agatha Christie — Fonte: getty-images

Nel 1941 la figlia Rosalind sposa il maggiore dell'esercito Humbert Prichard. Nel 1942, in piena guerra, Agatha scrive ben dodici romanzi. Diventa intanto nonna di Mathew, un bambino che a soli tre anni rimarrà orfano del padre, disperso in guerra. Nel 1947 la regina Mary compie 80 anni e manifesta il desiderio di ascoltare, via radio, una commedia della Christie. La scrittrice per l'occasione scrive The Mousetrap (Trappola per topi). Nel 1950 la Christie diviene membro della Royal Society of Literature. Nel 1951 cominciò il periodo d’oro del teatro della Christie in cui vennero messi in scena The Hollow (La tana), The Mousetrap (Trappola per topi) e Witness for the Prosecution (Testimone d'accusa).

GLI ULTIMI ANNI E LA MORTE

Nel 1954 Agatha riceve il Grand-Master Award of the Mystery Writers of America. Nel 1955 la Christie viene presentata alla regina Elisabetta e vince un importante premio americano per la migliore opera teatrale straniera rappresentata a New York nella stagione '54-'55. Nel 1961 arriva anche la laurea, Honoris Causa in Lettere, dall'Università di Exeter, Devon. Nel frattempo la Christie scrive un’autobiografia che la impegna circa 15 anni e che termina poco prima del suo 75° compleanno.

Nel 1971 la Christie diventa Lady Agata. A 83 anni la prolifica autrice di gialli scrive il suo ultimo romanzo, Postern of Fate ("Le porte di Damasco") e l’anno successivo viene realizzato un altro film tratto da un suo successo letterario: Assassinio sull'Orient Express.

Nel 1976, il 12 gennaio la scrittrice muore nella sua casa di campagna. In ottobre viene pubblicato Sleeping Murder ("Addio, Miss Marple"), nel quale però Miss Marple non muore, contrariamente al suo collega Poirot.

AGATHA CHRISTIE, OPERE

Agatha Christie è stata una delle autrici più prolifiche di sempre. È riuscita a spaziare, anche all’interno del genere giallo, fra commedia, teatro, drammi e poesia. Ecco i riassunti di alcune delle sue opere più famose.

CORPI AL SOLE

Anche Hercule Poirot, a volte, può sentire la necessità di una breve vacanza. E infatti, in questo romanzo, lo troviamo tra gli ospiti del Jolly Roger Hotel, sull’isola del Contrabbandiere, pigramente allungato su una sedia a sdraio, vestito di bianco e con un grande panama calato sugli occhi. Ma la sua vacanza e il suo ozio saranno di breve durata. “Il male si annida dovunque sotto il sole” e sull’isola il male assume le forme superbe della splendida Arlena Marshall, donna affascinante e perversa che riesce sempre a scatenare negli uomini gli istinti peggiori.

Dopo aver portato la discordia in mezzo alle tranquille famiglie dell’albergo, Arlena viene trovata strangolata su una spiaggia deserta. Tra i sospetti un marito tradito, una vecchia fiamma gelosa, una figliastra trascurata e una moglie scialba che si è vista mettere da parte. La polizia esita, gli indizi sembrano creati apposta per depistare le indagini, ma Poirot è un detective troppo astuto per qualsiasi assassino. Corpi al sole del 1941 è la ventesima avventura della serie del celebre investigatore belga.

POIROT E LE PIETRE PREZIOSE

Al Grand Hotel Metropolitan sparisce una preziosa collana di perle. La proprietaria, la signora Opalsen, scopre del furto dopo cena, quando vuole mostrare le perle al signor Poirot, che era a cena con il fedele amico Hastings proprio nel ristorante dell’hotel. Il proprietario dell’albergo invita il signor Opalsen, Poirot e Hastings a raggiungere la signora in camera. Il signor Opalsen chiede a Poirot di occuparsi del caso, perché la polizia, arrivata subito sul luogo del furto, non è in grado di trovare il colpevole. Le maggiori sospettate risultano due: Célestine, cameriera personale della signora Opalsen, e la cameriera dell’albergo.

Célestine aveva l’ordine di non lasciare mai la stanza, quindi la cameriera dell’albergo non avrebbe potuto prendere la collana senza essere vista. Poirot incomincia a fare delle domande alla signora Opalsen e scopre che lei ha visto la collana per l’ultima volta prima di scendere per la cena. Le cameriere nel frattempo si accusano a vicenda. Durante l’interrogatorio della polizia, Célestine dice di essersi allontanata dalla stanza solo due volte: la prima per prendere il filo per cucire e l’altra per prendere le forbici nella stanza attigua a quella della signora. Poirot le chiede di fare di nuovo quei movimenti e intanto cronometra i secondi necessari per farli. Il tempo impiegato è così poco che sarebbe stato impossibile per chiunque aprire il cassetto della toilette, tirare fuori il portagioie, prendere la collana di perle e rimettere tutto a posto.

Intanto la polizia di Brighton, perquisendo le camere, trova nascosta la collana di perle sotto il materasso di Célestine, che viene quindi incolpata del furto. Solo Poirot si accorge che le perle ritrovate sono false e che Célestine è innocente. Poirot comincia ad avere dei sospetti, ma ha bisogno di prove. Con un particolare biglietto da visita Poirot riesce a prendere le impronte digitali della cameriera e del cameriere dell’albergo e tramite un suo vecchio amico di Scotland Yard riesce a scoprire che i due erano dei ladri professionisti.

Poirot svela il mistero: mentre Célestine era uscita la prima volta a prendere il filo la cameriera aveva preso il portagioie e lo aveva passato al suo complice nella stanza accanto, quindi lui aveva avuto tutto il tempo di aprire il portagioie e prendere la collana; mentre Célestine era uscita la seconda volta a prendere le forbici la cameriera dell’albergo aveva avuto tutto il tempo di rimettere a posto il portagioie. Grazie a Poirot i due ladri da tempo ricercati dalla polizia vengono catturati e la collana di perle preziose torna finalmente in possesso della sua proprietaria. Anche questa volta Hercule Poirot ha risolto un mistero che sembrava impossibile.

ASSASSINIO SULL'ORIENT EXPRESS

Di questo libro, uscito nel 1933 a puntate, possiamo solo dire che da subito ebbe un grandissimo successo e fu reso ancora più celebre dall’omonimo film del 1974 e dal suo rifacimento nel 2017. Se vuoi approfondire, puoi consultare la scheda libro con trama, personaggi, luogo e tempo del racconto e commento.

DIECI PICCOLI INDIANI

È forse uno dei libri più noti e importanti della scrittrice americana. Anche di questo puoi consultare la scheda libro dettagliata e scoprire ogni dettaglio di trama, personaggi e luoghi di Dieci piccoli indiani.

APPROFONDIMENTI

Non ne sai abbastanza di romanzo (soprattutto giallo)? Ecco qualche approfondimento che può fare al caso tuo: