Cosa si studia all'Accademia Aeronautica

Di Redazione Studenti.

Materie e discipline oggetto di studio nell'Accademia dell'Auronautica militare. Ecco quali sono in base al percorso che sceglierai

ACCADEMIA AERONAUTICA

Aeronautica militare: le Frecce tricolori
Aeronautica militare: le Frecce tricolori — Fonte: istock

L’Accademia aeronautica è un Istituto militare di studi superiori a carattere universitario che forma i giovani che aspirano a diventare Ufficiali dell’Aeronautica Militare. Una vera e propria università, insomma, specializzata nella formazione per una delle quattro Forze Armate italiane.

Proprio come accade per le altre università, gli insegnamenti dell’Accademia prevedono:

  • Il conseguimento della laurea di 1° livello al termine di un ciclo di studi triennale
  • Il conseguimento della laurea magistrale di 2° livello al compimento di un ulteriore biennio.

I CORSI DELL'ACCADEMIA AERONAUTICA

L’iter formativo cambia a seconda del percorso prescelto. Vediamoli nel dettaglio:

  • Ruolo naviganti e ruolo delle armi: Questi allievi frequentano un corso di laurea in Gestione dei Sistemi Aerospaziali per la Difesa cui seguirà la conseguente laurea magistrale. Il percorso è portato avanti in convenzione con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell'Università degli Studi "Federico II" di Napoli, con un piano di studi che comprende discipline giuridico–econo­miche, scientifiche e di specifico interesse aeronautico;
  • Corpo del Genio Aeronautico: Questi allievi frequentano un corso di studi finalizzato al conseguimento della laurea in Ingegneria Aerospaziale, Civile, Elettronica o Telecomunicazioni e della laurea magistrale in Ingegneria Aerospaziale, Elettronica, Telecomunicazioni o Strutturale e Geotecnica.
    La suddivisione tra i vari corsi è effettuata dall’Accademia Aeronautica sulla base delle esigenze stabilite dalla Forza Armata e tenuto conto, per quanto possibile, delle preferenze espresse dagli interessati;
  • Corpo di Commissariato Aeronautico: Questi allievi seguono un iter di studi finalizzato al conseguimento della laurea magistrale in Giurisprudenza.
  • Corpo Sanitario Aeronautico: Sono questi gli gli allievi che seguono un iter di studi finalizzato al conseguimento della laurea magistrale in Medicina e Chirurgia.

Tutti i corsi accademici e le relative opportunità formative sono orientate alla crescita delle capacità personali e di leadership dei giovani Allievi a cui, in futuro, sarà affidata la dirigenza della Forza Armata al servizio del Paese.

ACCADEMIA AERONAUTICA: FORMAZIONE

Il corpo insegnanti dell'Accademia è costituito da docenti universitari civili e da insegnanti militari. Gli insegnamenti a livello universitario riguardano sia il settore scientifico e tecnico-militare, sia il campo amministrativo, economico, giuridico e manageriale.

L’Accademia Aeronautica si focalizza sull’aspetto etico delle attività e sull’interesse comune. Naturalmente, per entrare a far parte della Forza Armata sono richieste alcune caratteristiche: attitudine alla vita militare, integrità morale, propensione alla leadership, capacità di lavorare in gruppo e, non ultima, una buona preparazione atletica, che entra a pieno titolo tra i criteri valutati in fase di selezione.

Durante la formazione accademica sono previsti anche corsi di lingua inglese (in Italia e in Inghilterra), corsi e tirocini presso enti operativi, industrie aeronautiche e centri di ricerca aerospaziale, corsi di sopravvivenza in mare e montagna, di paracadutismo, di volo a vela.

Quotidianamente, gli allievi sono poi chiamati a svolgere addestramento formale e attività sportiva. Tra queste attività rientrano corsi di vela, di immersione subacquea e snorkeling.

Alla fine del terzo anno di corso gli allievi effettuano un viaggio d'istruzione all’estero, sia in Europa che in ambito extraeuropeo. Si tratta di un’attività che integra l'istruzione tecnico-professionale con visite a Reparti ed Enti di ricerca o sviluppo di interesse per la Difesa. Per i neo-Ufficiali è una vera e propria occasione di vivere un breve ma entusiasmante periodo all'estero, oltre che di prendere contatto con altre realtà sociali e culturali. È inoltre una preziosa occasione per conoscere giovani che, in altre nazioni, hanno intrapreso la loro stessa carriera.

L'ADDESTRAMENTO AL VOLO

Subito dopo l'ingresso in Accademia gli allievi piloti vengono inviati presso il 70° Stormo di Latina per la selezione al volo ed il conseguimento del brevetto di pilota d'aeroplano. I velivoli sui quali si effettua l’addestramento sono il velivolo ad elica SIAI Marchetti SF-260 o l’S-208.

L'addestramento al volo prosegue durante gli anni successivi con il conseguimento del brevetto di pilota d'aliante, cui segue un'attività di mante­nimento dello stesso e una fase addestrativa su idrovolante introdotta nel corso del 2015.

Terminato il corso in Accademia, i piloti, ormai promossi Sottotenenti, vengono inviati, per il conseguimento del Brevetto di pilota militare, prima presso il 70° Stormo di Latina o di Kalamata (Grecia) e successivamente presso il 61° Stormo di Lecce oppure presso la base aerea di addestramento al volo di Sheppard (Texas -Stati Uniti). Qui frequentano il programma ENJJPT (Euro Nato Joint Jet Pilot Training), consesso internazionale cui aderisce anche l'Italia.