Abraam Giudeo: la novella del Decameron di Boccaccio

Di Redazione Studenti.

Abraam Giudeo: riassunto, analisi e spiegazione della novella del Decameron di Giovanni Boccaccio che ha per protagonisti due commercianti di stoffe

ABRAAM GIUDEO

Abraam Giudeo è una novella del Decameron di Giovanni Boccaccio
Abraam Giudeo è una novella del Decameron di Giovanni Boccaccio — Fonte: getty-images

Questa novella, ambientata sia in Francia che a Roma, è narrata da Neifile e, come anche la novella di Ser Ciappelletto, questa non ha un tema specifico. Essendo la prima giornata, i giovani ragazzi, protagonisti dell'opera, si lasciano andare al libero piacere della narrazione, senza un particolare tema o modello da seguire.

ABRAAM GIUDEO, TRAMA

La vicenda ha per protagonisti due commercianti di stoffe, Giannotto di Civignì ed Abraam giudeo. Altri personaggi sono i clerici.

I due, nonostante la differenza di religione, sono legati da una profonda amicizia e da valori comuni come la rettitudine e l'onestà. Giannotto vuole che Abraam diventi cristiano, perché gli dispiace che la sua anima si perda dopo la morte per mancanza di fede. Per dimostrargli la superiorità della religione cristiana rispetto a quella ebraica, dice inoltre che questa si sta diffondendo sempre di più.

Abraam, però, anche se attratto dalle motivazioni, rimane fedele alla sua religione. Fino a quando un giorno comunica all'amico che sta per compiere un viaggio a Roma, per vedere da vicino lo stile di vita del Papa e del clero. Se dovesse restarne colpito, si farà battezzare.

Ascolta su Spreaker.

Giannotto non vuole che Abraam parta per Roma perché sa che a Roma avrebbe visto la corruzione del Vaticano. Nel periodo in cui scrive Boccaccio il papa è Leone X, che vende al popolo le indulgenze per completare la Basilica di San Pietro a Roma.

Gli dice quindi che quel viaggio a Roma è inutile, e che anche a Parigi avrebbe potuto trovare ottimi maestri. Abraam però parte lo stesso, e in breve tempo si accorge della vita peccaminosa dei chierici: lussuria, avarizia, simonia sono solo alcuni nei peccati che gli saltano agli occhi.

Quando torna da Giannotto, che ha ormai perso la speranza nella conversione dell'amico, gli annuncia invece che nessuno potrà ostacolargli il battesimo perché proprio durante il proprio viaggio si è accorto che lo Spirito Santo è con il Cristianesimo e con nessuna altra religione. Solo in questo modo, dice, avrebbe potuto sopravvivere in mezzo a tanto peccato e ad accrescere di giorno in giorno il numero dei fedeli.

ABRAAM GIUDEO, COMMENTO

Questa novella si può dividere in tre macro-sequenze:

  1. Giannotto parla con Abraam e cerca di farlo convertire;
  2. Abraam effettua il viaggio a Roma; l
  3. Abraam ritorna e, con meraviglia di Giannotto, si converte al Cristianesimo.

La focalizzazione è zero, in quanto il narratore è onnisciente.  

Leggi anche:

  • Struttura del Decameron
    Decameron: struttura dell'opera di Boccaccio: riassunto, tema delle novelle, personaggi e analisi della cornice dell'opera
  • Decameron di Giovanni Boccaccio
    Struttura e temi del Decameron, l'opera più importante di Giovanni Boccaccio. Analisi delle giornate, dei temi e delle novelle