5 professioni che puoi fare con una laurea in Scienze e Tecnologie Cosmetiche

Dopo una laurea in Scienze e Tecnologie Cosmetiche quali lavori si possono svolgere? Ecco 5 sbocchi professionali da valutare

5 professioni che puoi fare con una laurea in Scienze e Tecnologie Cosmetiche
getty-images

5 professioni che puoi fare con una laurea in Scienze e Tecnologie Cosmetiche

Fonte: getty-images

Il settore delle facoltà è così ampio da aiutare, sia nelle triennali che nelle specialistiche, ad individuare il percorso ad hoc per sé… hai mai sentito parlare della laurea in Scienze e Tecnologie Cosmetiche? Talvolta chiamata anche laurea in scienze e tecnologie cosmetologiche, ha diverse sedi che se ne occupano. Chiaramente, dopo aver conseguito il titolo, potrai operare in diversi settori occupandoti di campi ben specifici e differenziati. Vuoi scoprire quali? Ti sveliamo 5 sbocchi professionali che dovresti conoscere.

Scienze e Tecnologie Cosmetologiche: l'ambito degli studi

Quello di Scienze e Tecnologie Cosmetologiche è un ambito di studi dinamico e affascinante, perché unisce l’amore per la scienza e la tecnologia alla cura di bellezza e a tutto ciò che concerne il benessere personale.

Se la cosmetologia ti ha sempre intrigato e sei desideroso di esplorarne le complessità e di capire come si possono coniugare chimica, biologia, farmacologia e principi di dermatologia alle tecnologie all'avanguardia che contraddistinguono l’industria cosmetica, sappi questo è il corso giusto e che può aprirti le porte a un mondo di possibilità professionali straordinarie.

La cosmesi negli studi universitari

Prima di scoprire i mestieri che potrai fare dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Cosmetiche, dobbiamo fare una piccola digressione. Questo corso di laurea, infatti, non è l'unico che applica i principi di benessere e bellezza a studi approfonditi e mirati. 

Esiste, per esempio, il corso in Nutrizione e Cosmesi dove si scoprono il potere degli alimenti non solo sulla salute ma persino sulla bellezza della pelle e del corpo o quello in Scienze e Tecnologie Cosmetiche e dei Prodotti del Benessere, che offre una solida base su come i prodotti vengono formulati, realizzati e testati, garantendoti competenze sia pratiche che teoriche. 

Cosa fare dopo la laurea?

Dopo la laurea vuoi approfondire ulteriormente il tuo percorso? Un master in Cosmetologia ti supporterà nello scoprire le metodologie di valutazione dell’efficacia e della sicurezza delle referenze, affinando le tue competenze, preparandoti per ruoli di leadership e innovazione nel ramo. Un’altra opzione prestigiosa è il corso di laurea in Profumi e Cosmetici a Parma… ma quali porte possono aprirsi dopo questi studi? Scopriamolo insieme.

Formulatore di cosmetici

L’industria beauty è in continuo rinnovo e per questo il formulatore di cosmetici si posiziona al centro della creazione di linee che ogni giorno arrivano sugli scaffali dei negozi e nelle case dei consumatori.

Il compito combina una profonda comprensione di chimica, biologia e fisica con una visione creativa e innovativa, consentendo la trasformazione di idee in realtà tangibili. Se scegli questa strada ti occuperai di sviluppare nuove formulazioni per creme, lozioni, trucchi e altri prodotti di bellezza, assicurandosi che siano efficaci, sicuri, stabili e in linea con le aspettative dei consumatori e le normative relative.

Lavorando a stretto contatto con i fornitori di materie prime e i team di marketing, rimarrai aggiornato sulle ultime tendenze del mercato e sulle innovazioni tecnologiche, spesso portando avanti progetti di ricerca e sviluppo per scoprire nuovi ingredienti o processi produttivi.

Una carriera di questo spessore richiede una solida formazione scientifica, abilità nel problem-solving, una natura curiosa e l’abilità di lavorare in team.

La passione per l’innovazione e la creatività risultano indispensabili, così come la pazienza e la precisione, dato che lo sviluppo di una nuova formulazione può richiedere numerosi passaggi prima di raggiungere la perfezione.

Responsabile controllo qualità del settore beauty

Il responsabile del controllo qualità nel settore cosmetico ha un compito importantissimo: ti assicurerai che i prodotti rilasciati sul mercato rispettino gli elevati standard di sicurezza e efficacia richiesti.

La posizione lavorativa si colloca alla congiunzione tra scienza, tecnologia e normative, richiedendo un’ampia conoscenza dei processi produttivi, delle metodologie di test e delle leggi che regolamentano i cosmetici a livello nazionale e internazionale.

Per poterla praticare unirai la capacità di condurre e interpretare una varietà di test, dall’analisi microbiologica alla valutazione della stabilità e dell’efficacia, per garantire che ogni articolo non solo soddisfi le aspettative dei clienti ma sia anche completamente conforme alle normative vigenti.

Per eccellere in questo ruolo, acquisirai un’attenzione meticolosa ai dettagli, competenze organizzative e una forte etica del lavoro. La skill di comunicare efficacemente con i colleghi di diverse funzioni aziendali e di rimanere aggiornati sulle continue evoluzioni normative è fondamentale.

In aggiunta si rivelano importanti una forte integrità e un impegno incrollabile per la qualità, poiché il benessere dei consumatori e la reputazione dell’azienda dipendono direttamente dall’accuratezza e dall’efficacia del controllo qualità.

Consulente cosmetico per farmacie e negozi specializzati

La figura professionale funge da ponte tra i consumatori e il mondo complesso di bellezza e cura personale. Il consulente cosmetico detiene una conoscenza approfondita di ingredienti, formulazioni e tendenze del mercato, permettendo di offrire consigli personalizzati e soluzioni su misura per le esigenze di ogni cliente. L’empatia, l’abilità di ascolto e l’abilità di comunicare in modo chiaro e persuasivo sono essenziali per instaurare un rapporto di fiducia con i clienti, guidandoli attraverso la vasta offerta di prodotti disponibili e aiutandoli a fare scelte consapevoli. Chi sceglie questa carriera avrà l’opportunità di influenzare direttamente il benessere e l’autostima delle persone, rendendola una professione altamente gratificante per chi ha passione per il servizio al cliente e un interesse genuino nel campo beauty e benessere.

Responsabile della ricerca e sviluppo

Un’altra possibilità da prendere in considerazione è quella di responsabile della ricerca e sviluppo: le tue vesti saranno quelle di acquisire un equilibrio tra visione scientifica e creatività, poiché sarai responsabile della pianificazione e dell’esecuzione di progetti di ricerca volti a sviluppare nuove formulazioni, scoprire ingredienti rivoluzionari o migliorare le caratteristiche dei prodotti esistenti. Lavorare in team multidisciplinari, un forte spirito di iniziativa e un approccio analitico alla risoluzione dei problemi diventano indispensabili per navigare con successo le sfide tecniche e di mercato. Se ambisci a questo ruolo dovrai sviluppare una solida formazione in scienze applicate e soprattutto una profonda comprensione delle dinamiche di mercato e delle aspettative dei consumatori.

Marketer cosmetico

Come immaginerai, non sarai costretto ad operare strategicamente solo nella produzione ma avrai le competenze necessarie per una carriera nel marketing collegata al mondo beauty.

Se hai intuizione per le tendenze del mercato, una comprensione delle strategie di branding e di comunicazione, e la capacità di lavorare in sinergia con i team di formulazione e produzione per assicurare che i messaggi pubblicitari riflettano accuratamente le qualità e i benefici dei prodotti quella del beauty marketer potrebbe essere la tua strada. Creatività, pensiero strategico e abilità di storytelling sono fondamentali per creare campagne che risuonino con il pubblico target, rendendo il marketer un elemento cruciale nella catena del valore dell’industria cosmetica. Sceglila se desideri unire la passione per la bellezza e la cura della persona con l’arte della comunicazione, così da occuparti del posizionamento delle proposte.

Altri articoli da leggere

Un consiglio in più