5 esperimenti scientifici da fare in classe

Di Redazione Studenti.

Esperimenti scientifici da fare in classe con i ragazzi: eccone 5, facili, sicuri e spiegati, per la lezione di scienze alle scuole medie e superiori

Introduzione

5 esperimenti scientifici da fare in classe
5 esperimenti scientifici da fare in classe — Fonte: getty-images

Le scienze sono una delle materie più interessanti in tutto l'arco degli studi, ma tendono a diventare noiose se non se ne vedono applicazioni dirette. Ci sono moltissimi esperimenti scientifici semplici e sicuri che si possono fare in classe per ravvivare una lezione. Bastano pochi componenti per coinvolgere gli alunni nel mondo delle scienze applicate. Vediamo 5 esperimenti scientifici da fare in classe.

Esperimento della reazione chimica

Sicuramente il più spettacolare degli esperimenti è quello del vedere una reazione chimica veloce e con forte produzione di gas. L'esperimento è facilissimo e può essere integrato all'interno di altri scenari.

Occorrono un piccolo contenitore di plastica, un cucchiaio di bicarbonato e uno di aceto di vino. Si mette il bicarbonato nella vaschetta e ci si versa sopra l'aceto. La reazione è innocua e fa molte bolle mentre l'acido acetico attacca il sale.

Esperimento dell'inchiostro simpatico

Un esperimento divertente, ma che è importante fare in sicurezza, è quello dell'inchiostro simpatico.

Per questo esperimento servono un limone, uno stuzzicadenti, un foglio di carta comune ed una lampadina ad incandescenza, o una fonte di calore simile. Scrivendo con il succo del limone un messaggio sul foglio, questo una volta asciutto diventa invisibile e torna leggibile solo se viene opportunamente riscaldato.

Esperimento dell'emulsione

Per questo esperimento serve un barattolo con coperchio, acqua e olio. Si mescolano acqua e olio in proporzioni uguali e si agita forte il barattolo. In questa maniera si fa in modo che l'olio si riduca a goccioline. A questo punto si lascia riposare l'esperimento, mostrando che l'olio torna a separarsi velocemente e si spiega l'impossibilità di mescolare fra loro alcuni liquidi.

Esperimento della saturazione

Occorre un bicchiere con acqua e un sacchetto di sale da cucina. Si versa un cucchiaino di sale nell'acqua e si mescola fino a quando non si scioglie. Si ripete il versamento più volte, sempre mescolando fino a quando il sale non inizia a precipitare, mostrando così la saturazione del liquido.

Esperimento della bottiglia

Per questo esperimento occorre una bottiglia vuota di vetro, una bacinella con acqua, una candela e due stuzzicadenti. Si fissa la candela con la cera sul fondo della bacinella, si attaccano gli stuzzicadenti con la cera alla base della candela per fare spessore e si versa un po' d'acqua. A questo punto si accende la candela e si infila la bottiglia. Tenendo in equilibrio la bottiglia, la fiamma consumerà l'ossigeno e farà salire l'acqua lungo il suo collo spiegando poi come è cambiata la composizione del gas all'interno.

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili: