5 classici della letteratura da leggere sotto l'ombrellone | Video

Di Redazione Studenti.

5 classici della letteratura da leggere in estate: in questo video trovi 5 consigli di lettura di Martina Di Primio

5 CLASSICI DA LEGGERE

5 classici della letteratura da leggere sotto l'ombrellone
5 classici della letteratura da leggere sotto l'ombrellone — Fonte: redazione

In questo video Martina Di Primio ci consiglia 5 classici da leggere durante l'estate, anche sotto l'ombrellone. Parliamo di nomi noti agli studenti e alcuni un po' meno. Scopriamoli insieme: 

  1. Il fu Mattia Pascal di Pirandello
    Uno dei romanzi più famosi dell'autore. Il protagonista scopre di essere stato identificato nel cadavere di un suicida, poco riconoscibile. Coglie l'occasione per fuggire dalla sua vita percostruirsi una nuova identità: quella di Adriano Meis. Nel romanzo sono presenti tutti i temi pirandelliani fondamentali: trappola della famiglia e del lavoromaschera O frantumazione dell'io in molteplici identitá sulla base del contesto sociale in cui si trova;

  2. Il ritratto di Dorian Gray
    il romanzo di Oscar Wilde è considerato il manifesto dell'estetismo, corrente della seconda metá dell'ottocento, che è caratterizzata dal culto della bellezza e dell'arte. Narra la storia di un giovane inglese a cui un pittore fa un bellissimo ritratto, egli è animato dal profondo desiderio di mantenere la giovinezza in eterno il ragazzo arriva a dichiarare di essere disposto a rinonciare alla sua anima pur di rimanere bello e giovane come nel dipinto: sará il ritratto ad invecchiare al suo posto ma a quale prezzo?
  3. Assassinio sull'Orient Express
    Uno dei libri più letti di Agata Christie, la regina dei gialli. Il famoso detective Hercule Poirot si trova, durante un viaggio sul famoso treno, a indagare sulmisterioso omicidio di un ricco americano, trovato morto nel suo scompartimento. Il treno è bloccato a causa di una forte nevicata e poirot capisce che l'omicida sia uno dei passeggeri del treno. 

  4. Se questo è un uomo
    E' il romanzo piú conosciuto di Primo Levi e uno dei testi piú importanti del 1900. Narra la storia dell'autore ebreo che viene catturato dai fascisti e portato nel campo di concentramento di Auschwitz dopo un viaggio di 15 giorni. Non è sicuramente una lettura"leggera" maè  la testimonianza piú importante sull'esperienza dei campi di concentramento e sul tema dell'importanza della memoria.
  5. Il barone rampante
    Il romanzo narra la storia del visconte Medardo di Terralba che, dopo essersi arruolato, in guerra tornerà mutilato in patria spaccato a metà: da un lato la parte buona, dall'altro la parte cattiva. L'autore porta avanti il tema del doppio con una grande metafora finale: solo l'unione delle due parti, bene e male, porta alla rinascita dell'uomo intero e completo.

GUARDA IL VIDEO