100 giorni alla maturità: le idee più originali per la festa

Di Marta Ferrucci.

Per i 100 giorni alla maturità non ci sono solo viaggi e feste. C'è chi organizza raccolte fondi, travestimenti a tema e viaggi d'istruzione

Cena tutti insieme, compresi i prof, oppure viaggi di istruzione e, per i più sfortunati, simulazioni di terza prova. Questi sono solo alcuni dei modi in cui i maturandi di quest'anno "festeggeranno" i 100 giorni alla maturità. I più fortunati si troveranno a festeggiare l'importante avvenimento direttamente in gita scolastica: Parigi, Praga, Amsterdam etc. Altri invece hanno organizzato pranzi e cene con i loro prof e alcuni, per non assentarsi da scuola, hanno deciso di festeggiare in modo alternativo, presentandosi a scuola, in occasione della data dei cento giorni, vestiti in modo elegante. Sono solo due delle iniziative organizzate da alcune classi di 5° per festeggiare i 100 giorni che li separano dall’inizio degli esami di maturità e raccontate sui social: Twitter, Facebook e Instagram sono fonti inesauribili da cui raccogliere pezzi di vita dei maturandi.

LE TRADIZIONI - Abbiamo già parlato delle tradizioni scaramantiche dei maturandi che cambiano da regione a regione: il voto scritto sulla sabbia e cancellato dal mare, il pellegrinaggio a San Gabriele degli studenti abruzzesi e a quello di Santa Rita in Umbria, le 100 “pacche” sul sedere ed i 100 giri della Torre a Pisa, la salita in ginocchio ai santuari principali della città a Cagliari e Palermo, “su ballu tundu” (il ballo tondo) in Sardegna e ancora viaggi, scampagnate e feste a casa a cantare come pazzi (TUTTI GLI EVENTI).

100 giorni alla maturità: le iniziative degli studenti
100 giorni alla maturità: le iniziative degli studenti — Fonte: istock

TORTE E SANTI - Chi è bravo con il cake design celebrerà questa data in grande con tanto di torta in pasta di zucchero da mangiare con i compagni mentre chi punta di più sull'aspetto spirituale dell'evento si recherà in pellegrinaggio a San Gabriele dove un esercito di confessori attende a braccia aperte circa 12.000 maturandi disposti a rinfrescare l'anima prima della maturità 2018 oltre che a far benedire le penne che useranno per gli scritti, naturalmente.