La vita di Sallustio

Di Micaela Bonito.

Breve biografia dell'autore latino Sallustio. Le tappe più importanti della sua vita descritta dai tutor di latino

Sallustio: Indice
Vita - Contesto Storico - Opere - Approfondimenti



La Vita di Sallustio

Gaio Sallustio Crispo nacque ad Amiternum (vicino L’Aquila) nell’86 a. C., da una famiglia abbastanza agiata da consentirgli di studiare a Roma dove venne in contatto con la scuola neopitagorica di Nigidio Figulo.
Ben presto Sallustio si lasciò coinvolgere dalla passione politica, ponendosi a fianco di Cesare: nel 52 a.C. in veste di tribuno della plebe si schierò contro l’aristocratico Milone, accusato di aver assassinato Clodio, democratico radicale a capo delle fila della pars cesariana. Probabilmente l’espulsione dal senato, provvedimento da cui fu colpito nel 50 a.C. è da inquadrarsi nell’infiammato clima politico successivo all’ “affare Clodio”.

L’ascesa di Cesare assicurò a Sallustio l’assegnazione di cariche importanti:
nel 49 a.C. fu questore;
nel 46 a.C. ebbe la pretura in Africa e il proconsolato Numidia, divenuta provincia romana.
Quest’ultimo incarico avrebbe permesso a Sallustio di arricchirsi notevolmente, tanto da permettergli a Roma una dimora fastosa, circondata da splendidi giardini, gli Horti Sallustiani.

Al suo ritorno a Roma Sallustio fu accusato di concussione (arricchimento illecito durante l’esercizio di una carica pubblica) e quindi decise di ritirarsi dalla vita politica e dedicarsi all’otium letterario.
Agli anni dal 42 al 39 a.C. risalgono le monografie De Coniuratione Catilina (o Bellum Catilinae) e Bellum Iugurthinum; le Historiae, rimaste incompiute, furono composte tra il 39 e il 35 a.C.

Il fatto che le Historiae siano incompiute induce a pensare che la morte dell’autore sia stata improvvisa intorno al 35 a.C.