Come diventare Visual Merchandiser

Di Martina Braganti.

Quante volte passando davanti ad una vetrina hai esclamato: "Wow! Voglio proprio entrare e dare un'occhiata!". Questo vuol dire che il lavoro del visual merchandiser ha avuto l'esito sperato

Chi è questo professionista
E' una specie di consulente d'immagine con conoscenze maggiori di un vetrinista. Si occupa di organizzare le merci nei punti vendita per renderli attraenti al cliente e sceglie cosa esporre in vetrina. Può operare come free-lance o essere assunto in un'azienda; lavorando come libero professionista si può arrivare ad un guadagno di 60.000 euro l'anno.

Cosa serve per cominciare?
-Creatività
-Conoscenze tecniche
-Nozioni di marketing
-Flessibilità
-Forte motivazione. Dovrà infatti occuparsi di un mercato che è in continua evoluzione e stare atteno a tutte le richieste che vengano dall'esterno

Questo mestiere è nato in America ma si sta sviluppando anche da noi; tutte le più grandi aziende (farmaceutiche, di

moda, alimentari...) si affidano a visual merchandiser di fiducia ed è proprio in seguito alla forte richiesta da parte delle aziende di questa figura professionale Ecco perché sono nate tante scuole; ma non solo. Anche le camere di commercio si sono dotate di corsi specifici per la formazione di tali figure.

A chi rivolgersi



IED - Istituto Europeo di Design
Polimoda
Factoryschool.it
Vetrinisti.it
Assovisual

Ma se state cercando un lavoro da poter conciliare con lo studio potete rivolgervi alle agenzie di promozioni che ricercano spesso merchandiser sia per gestire l'assortimento degli scaffali sia per presentare nuovi prodotti. E' un lavoro che ha un forte picco nel periodo natalizio.

Link utli
www.dpv.it
www.gruppofma.it