Controllo utente in corso...

Principio di archimede

Voto

Scoprire il peso specifico di corpi attraverso il principio di Archimede. (file.doc, 2 pag)

Materia: varie

Esperienza n: Esperienza 12: Verifica del peso specifico di campioni di solidi metallici attraverso il PRINCIPIO DI ARCHIMEDE Norme e procedure di sicurezza: Oggetto: Principio di Archimede Obiettivi: Saper effettuare semplici misure Saper lavorare in gruppo Saper usare gli strumenti di laboratorio Saper svolgere una diligente relazione Materiali Occorrenti: Becher Campioni di solidi metallici Sostegno ad asta Morsetto Asticella Dinamometro Leggi e Teorie: Sa= PslVimm Ps= P V Sa= spinta di Archimede Psl= Peso specifico Vimm= Volume immerso del liquido Ps= Peso specifico P= Peso V= Volume Schema illustrativo di montaggio: Tabella raccolta ed elaborazione dati: P in aria P in acqua Sa V Ps e Mat. 1 57g 33g 24g 24cm 2,375 Al 2 47g 43g 4g 4cm
11,75 3 55g 48g 7g 7cm 7,857 Fe Procedimento: Si riempie il becher di acqua Si monta il sostegno ad asta e si fissa il dinamometro Si attacca al dinamometro un solido di una sotanza da esaminare e si legge la misurazione fatta Si immerge la sostanza in acqua e si legge il peso in acqua Si calcola: la spinta di Archimede, il Volume, il peso specifico, e si trova il materiale di cui è composto il solido Osservazioni e conclusioni: Il volume è uguale alla spinta di Archimede perché, il corpo è immerso e perché il liquido in cui è stato immerso il solido era acqua. Il peso di un corpo è minore in acqua che in aria
Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di varievedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Principio di archimede...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti