Controllo utente in corso...

La rivoluzione industriale

Voto

Tesina interdisciplinare sul tema ampiamente trattato della"Rivoluzione Industriale". Le materie trattate sono: Filosofia, biologia, letteratura italiana, arte, inglese, francese - 10 pag - Lic. Linguistico

Materia: varie

La seconda rivoluzione industriale LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE: Tesina multisdisciplinare a cura di Cisco Liceo linguisto Tra la fine del XVIII e gli inizi del XIX l'Inghilterra e in seguito tutta l'Europa,subì una serie di trasformazioni nella società e nell'economia tali da prendere il nome di “rivoluzione industriale”. (Il termine `rivoluzione' indica quel processo irreversibile e radicale, che ha mutato l'economia e la vita dei cittadini inglesi e successivamente dell'intero continente).Le cause di questo processo, sono molte e tutte concatenate tra loro, e variano secondo lo stato in cui avviene, ma confrontando il fenomeno nei vari stati, si possono ricondurre ad alcuni punti fondamentali: innovazione tecnica: che provocò un cambiamento del modo di produrre (macchina a vapore) accumulazione di capitali
e investimenti: che furono necessari per acquistare i macchinari e gli edifici spirito imprenditoriale e trasformazione dello stato sviluppo delle città rivoluzione agricola e demografica. La rivoluzione industriale cominciò proprio in Inghilterra grazie alla concomitanza di diversi fattori: situazione politica, rivoluzione agricola (che oltre a manodopera ha fornito anche capitali), incremento demografico (che incrementò la richiesta di beni di consumo), espansione commerciale, notevoli risorse minerarie (che furono sfruttate come energia per muovere le macchine) e le innovazioni tecniche. Le principali cause della rivoluzione agricola furono: la fine dei legami feudali e delle proprietà ecclesiastiche, che fecero aumentare il terreno a disposizione l'affermazione di nuove tecniche di coltivazione e di rotazione delle colture e l'introduzione di macchine ( soprattutto negli Stati Uniti a causa della scarsità di manodopera). L'invenzione più importante, in questo periodo, fu la macchina a vapore di Watt, realizzata perfezionando un modello di Newcomen. La macchina a vapore fu rivoluzionaria perché permetteva di costruire le fabbriche non vicino alle zone ricche di materie prime, ma vicino alle zone di consumo e vendita del prodotto finito. Così ci fu una richiesta sempre maggiore di carbone, che spinse allo sviluppo l'industria estrattiva e dei trasporti. Furono costruite le prime ferrovie, che collegavano i bacini carboniferi con le città,per trasportare il carbone in quantità maggiori e più velocemente. Le conseguenze sociali della Rivoluzione Industriale sono state inizialmente negative, infatti, le città si sono ingrandite enormemente senza tenere conto dei bisogni della popolazione, sono così sorti degli squallidi quartieri dormitorio,coperti da una coltre di fumo e impregnate di cattivo odore, senza acqua corrente né fognatura, in cui le persone (bambini, donne e uomini) vi andavano solo la sera per dormire. Infatti, i turni in fabbrica erano uguali per tutti ed erano in media di quindici ore al giorno, l'operaio entrava in fabbrica la mattina e ne usciva distrutto la sera. L'industria aveva portato alla tirannia dell'orolog
Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di varievedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a La rivoluzione industriale...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti