Napoleone, biografia dettagliata

Voto

Napoleone Bonaparte nacque ad Ajaccio, in Corsica, il 15 agosto 1769, da una famiglia di piccola nobiltà d'origine toscana... (file .doc, 4 pag)

Materia: storia

La Vita La Vita di Napoleone Bonaparte Napoleone Bonaparte nacque ad Ajaccio, in Corsica, il 15 agosto 1769, da una famiglia di piccola nobiltà d'origine toscana. Il padre, Carlo Bonaparte, marito di Letizia Ramolino e amico dei governatori francesi della Corsica, ottenne che i figli Giuseppe e Napoleone compissero gli studi in Francia a spese dello stato. Essi nel 1778 furono messi nel collegio di Autun; nel 1779 Napoleone passò alla scuola militare di Brienne e vi rimase cinque anni, al termine dei quali, assegnato all'artiglieria, entrò nella scuola militare di Parigi (1784). Qui stette fino al 1785, cioè fino all'epoca in cui fu nominato luogotenente in seconda e inviato a Valenza presso la compagnia bombardieri del reggimento di
La Fère. In Francia non rimase molto, perchè il suo pensiero era costantemente rivolto alla Corsica, tanto è che dal 1786 all'89, salvo una visita a Parigi e la permanenza di un anno presso il suo reggimento ad Auxonne, rimase sempre nell'isola. Lo scoppio della rivoluzione e gli eventi che ne seguirono, indussero Napoleone a partecipare alle lotte politiche nella sua isola, dove, dopo aver tentato invano di accostarsi a Pasquale Paoli rientrato dall'esilio, si fece eleggere, durante le elezioni per la Legislativa, capobattaglione della guardia nazionale di Ajaccio, distinguendosi per la repressione che operò contro gli avversari della costituzione civile del clero. Partecipò anche con le sue guardie nazionali nel 1793 alla spedizione fallita contro l'isola della Maddelena. La freddezza di Pasquale Paoli verso la Francia e l'ordine di arresto spiccato contro il medesimo, dietro accusa di Luciano Bonaparte, da parte del Comitato di Salute Pubblica, portarono nel 1793 alla fuga di tutti quanti i Bonaparte dall'isola e al loro rifugio a Marsiglia. Napoleone in un primo tempo adempì a umili uffici, ma nello stesso anno occupò un importante posto d'azione, cioè quello di capobattaglione di artiglieria durante l'assedio di Tolone la cui resa gli valse la promozione di generale di brigata e nel 1794 assunse il comando dell'artiglieria dell'esercito d'Italia e ivi si fece partigiano di un'offensiva immediata ed energica. La caduta di Robespierre arrestò la sua offensiva e, per la sua amicizia con lo stesso, Napoleone venne rinchiuso in carcere fino al 20 agosto 1794. Rimasto fino al 1795 presso l'armata d'Italia venne poi richiamato per sospetto di giacobinismo e destinato alla Vandea, ma rifiutò l'incarico. Intanto nello stesso anno la Convenzione approvò la Costituzione dell'anno III . Napoleone intensificò, in questo periodo, l'amicizia con Carnot e Barras, membri del direttorio, e il 13 vendemmiaio per incarico dello stesso Barras assunse la difesa della Convenzione. Il 26 ottobre 1795 assunse il comando dell'esercito dell'interno e l'anno successivo sposò la creola Giuseppina Tascher amica di Barras e il 26 marzo raggiunse il quartier generale di Nizza, ove assunse il comando dell'esercito d'Italia, non ancora ventiset
Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di storiavedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Napoleone, biografia dettagliata...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti