Controllo utente in corso...

Impressionismo

Voto

E' un testo molto semplice che spiega a grandi linee le caratteristiche di questa corrente artistica.(1 pag - formato word)

Materia: storia

Untitled Il movimento impressionista si formo a Parigi tra il 1860 e il 1870 e si presentò per la prima volta al pubblico nel 1874 con una mostra d'artisti indipendenti, organizzata da Degas. Il termine “Impressionisti” risale alla definizione ironica e spregiativa che un critico d'arte francese formulò di fronte al quadro “Impressione, levar del sole”, di Claude Monet, presentato appunto nella Mostra Collettiva del 1874. Altre figure emergenti, oltre a Monet, erano: Renoir, Degas, Cèzanne, Pissarro, Sisley. Gli impressionisti cercavano di fissare sulla tela la mutevolezza delle impressioni: paesaggi e figure acquistano, infatti, nuovi aspetti nei diversi momenti della giornata e in diverse condizioni di illuminazione. La mano del pittore deve dipingere quello che vedono gli occhi e
la pittura ha il compito di rendere con immediatezza lo splendore della luce e i suoi effetti sulla natura e sulle persone. Per realizzare tali obbiettivi, gli impressionisti dovettero combattere non solo i modi di dipingere tradizionali, ma anche i procedimenti. Essi dipingevano all'aperto, a contatto diretto con la natura, per poter cogliere l'emozione e la bellezza dell'attimo che passa. Il soggetto non aveva grande importanza, importanti erano le impressioni di luce e di colore riprodotte sulla tela. Così gli impressionisti privilegiarono i paesaggi o le figure all'aperto, temi che permettevano di studiare e rendere gli effetti luminosi. Per costruire questa “pittura di luce” gli impressionisti abolirono i contorni netti e accostarono sulla tela una miriade di piccoli tocchi di colore seguendo le teorie scientifiche elaborate dai loro contemporanei,secondo le quali la luce, colpendo gli oggetti, si scompone nei colori dello spettro creando i colori delle cose. Un altro problema affrontato dal gruppo fu quello delle ombre. Nella pittura tradizionale le ombre venivano realizzate scurendo il colore con il nero, ma così facendo si toglieva splendore al dipinto. Gli impressionisti, dopo discussioni, ricerche ed esperimenti, realizzarono le ombre colorate, adoperando per lo più colori complementari in modo da rendere la tonalità del quadro più brillante e luminosa. Gli impressionisti non furono un vero e proprio gruppo artistico unito; infatti, non avevano un orientamento politico-ideologico coerente e, dopo il 1880, anche le loro ricerche pittoriche presero strade differenti. Diverse e tutte fondamentali per il successivo sviluppo dell'arte europea e la nascita delle così dette avanguardie artistiche del `900, furono le tematiche e le innovazioni tecniche-formali dell'impressionismo che tanto scandalizzarono la società parigina del tempo.
Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di storiavedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Impressionismo...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti