La comunicazione

Voto

durata 4:04

La comunicazione è un fenomeno semiotico e sociale che consente di mettere in relazione due o più entità che si scambiano informazioni.  Il termine “comunicazione” è il più usato del nostro tempo: si parla di comunicazione a proposito del linguaggio animale e umano, dei media, della cultura, dell’arte, della politica, della pubblicità e del marketing.

Materia: psicologia Tipologia: Superiori-Università

La comunicazione, come concetto che abbraccia esperienze così diverse, è comunque un'invenzione recente. La comunicazione umana è quel tipo di comunicazione nella quale ciascuno di noi è quotidianamente coinvolto, che si può definire come lo scambio di significati tra persone, attraverso l’uso di segni o di simboli condivisi. Gli animali hanno una comunicazione ripetitiva: comunicano attraverso un meccanismo biologico-istintivo, predeterminato dalla natura. Per esempio le api vivono organizzandosi in piccole società, e hanno dei comportamenti prefissati, in altre parole nel loro comportamento non c’è niente di creativo. Anche se l’uomo è riconosciuto come un “animale sociale”, senza il contatto con i propri simili, nessun individuo della nostra specie sarebbe quello che definiamo “un essere umano”; l’interazione sociale è fondamentale sia per lo sviluppo della personalità che per la maturazione biologica dell’individuo.

Lo strumento che rende possibile l’interazione sociale e, quindi, lo scambio e la cooperazione tra gli uomini

è la comunicazione. Noi viviamo costantemente immersi in un flusso di comunicazione. Il primo degli assiomi della comunicazione dice che non è possibile non comunicare: qualunque cosa facciamo appare agli altri come comunicazione e ogni comportamento altrui, ogni stato del mondo, ci appare dotato di senso, quindi ci comunica qualcosa. Fra le comunicazioni, le più notevoli sono quelle di massa, la televisione, la radio, la pubblicità, che arrivano contemporaneamente a grandi gruppi di persone. Ma anche la comunicazione interpersonale è straordinariamente ricca, soprattutto nel suo aspetto non verbale.

Gli uomini comunicano i molti modi, per esprimere emozioni diverse. La comunicazione è lo strumento principale attraverso il quale hanno luogo i processi di socializzazione e di inculturazione dell’individuo. La differenza tra la comunicazione umana e quella animale, sta nel fatto che l’uomo interagisce con l’ambiente creativamente e ha una varietà di modalità espressive; utilizza insomma una comunicazione verbale-simbolica. Il linguista Roman Jakobson è stato uno dei primi studiosi a proporre uno schema per chiarire la struttura e le caratteristiche dei fenomeni comunicativi che possono essere applicati alla comunicazione umana, alla comunicazione di massa e ai linguaggi animali. Il suo modello ci fornisce una presentazione semplificata della comunicazione, e non dà importanza alla complessità, della profondità e degli effetti dei fenomeni di interazione umana.

La comunicazione è vista come passaggio di informazioni da un emittente ad un destinatario. In questo senso la comunicazione verbale è costituita da:
- un contesto o una situazione;
- un codice, cioè un insieme di segni e di regole condiviso da più persone, che ci permette di entrare in contatto con altra gente e di comprenderci a vicenda;
- una fonte, cioè un emittente, da cui nasce il messaggio;
- un ricevente, cioè il destinatario del messaggio;
- un messaggio, cioè quello che si vuole comunicare;
- un canale di trasmissione.

Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di psicologiavedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a La comunicazione...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti