Come fare la tesina pluridisciplinare per la maturita'

Voto

durata 2:53

I consigli di studio di Studenti.it per la maturità: come realizzare un buon percorso pluridisciplinare

Materia: maturita Tipologia: Superiori

La testina multidisciplinare che si porta all'orale dell'esame di Stato è un approfondimento realizzato partendo da un argomento dell'ultimo anno che va a coinvolgere altre materie.

Questo lavoro in sede di esame è un supporto fondamentale per lo studente perchè rappresenta l'occasione per esporre argomenti su cui si è molto preparati.

Si comincia scegliendo l'argomento su cui si è più ferrati e partendo da questo si scelgono le altre materie da coinvolgere e con le quali fare i collegamenti.
Le materie dovranno essere tra quelle dell'ultimo anno ma non necessariamente tutte quelle trattate, altrimenti si rischia di fare un lavoro troppo lungo che non si avrà tempo di esporre interamente in sede di esame.

Per riuscire a fare dei collegamenti l'argomento prescelto non dovrà essere legato ad un'unica disciplina ma essere pluridisciplinare
.

Nel lavoro di collegamento tra l'argomento principale e le altre materie è molto utile realizzare una mappa concettuale, ovvero una scaletta che contenga la definizione dell'argomento di partenza, le altre materie toccate e la definizione del contenuto.

Per realizzare la tesina è fondamentale svolgere un'accurata ricerca che, partendo dai libri scolastici, coinvolga anche manuali, enciclopedie, monografie specifiche, internet ed altri supporti multimediali. Durante questo lavoro di ricerca è importante schedare tutto il materiale che viene consultato in modo da poter inserire una bibliografia al termine della tesina.

A questo punto bisogna cominciare a scrivere. La tesina dovrà essere sintetica, chiara e - nell'esposizione - seguire un criterio logico.

La tesina deve avere collegamenti validi e comprensibili.... non che capite solo voi...le vostre interpretazioni sono valide solo se sono supportate da adeguate argomentazioni.... altrimenti lasciate stare! Nell'esporre la tesina siate più concisi possibile.

Tenete d'occhio l'orologio e pensate che la vostra esposizione non dovrà durare più di 10 minuti. Per regolarvi con il tempo, quindi, allenatevi con il cronometro.

I professori apprezzeranno le vostre doti di sintesi e, cosa fondamentale, porterete la loro attenzione sugli argomenti menzionati ma non spiegati. C'è una buona probabilità che vi venga chiesto di approfondirle e questo porterà ulteriore acqua al vostro mulino!

Riassumendo, per realizzare un buon percorso pluridisciplinare è necessario:

- Partire da un argomento dell'ultimo anno su cui si è ferrati e da qui coinvolgere altre materie.

- Attraverso una mappa concettuale si realizza il collegamento tra l'argomento principale e le altre materie

- Tutto il materiale consultato deve essere schedato e riunito in una bibliografia che verrà inserita alla fine della tesina

- Questa dovrà essere sintetica, chiara e seguire un criterio logico

- Cronometratevi. La vostra esposizione non dovrà durare più di 10 minuti

LEGGI TUTTE LE NOVITA' SULLE TESINE >>
Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di maturitavedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Come fare la tesina pluridisciplinare per la maturita'...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti