Controllo utente in corso...

La Divina Commedia di Dante Alighieri: Andrea Cortellessa legge e analizza il quinto canto dell'Inferno

Voto

durata 22:40

Materia: italiano Relatore: Andrea Cortellessa In collaborazione con Oilproject
Nel primo canto dell'Inferno i pericoli morali da fronteggiare sono Lussuria, Superbia e Avarizia e rappresentano i momenti chiave della discesa all'inferno di Dante, che si rispecchia nei personaggi dannati incontrati nel cammino. Il canto dedicato al peccato di lussuria è il quinto, famosissimo, in cui Dante inconta gli amanti Paolo e Francesca. L'immagine che domina l'intero canto è quella del vento: la bufera infernale che trascina le anime è un esempio del contrappasso, tecnica per cui il peccato di cui si macchiano gli esseri umani in vita viene ripetuto nell'aldilà in forma iperbolica o in forma rovesciata. L'intera Divina Commedia vede una compresenza di personaggi letterari e personaggi della storia e cronaca locale: Paolo Malatesta e Francesca da Rimini sono due amanti contemporanei di Dante scoperti e uccisi da Gianciotto, fratello di lui e marito di lei. Dante rivolge la sua attenzione alla coppia ed è Francesca a parlargli, mentre Paolo rimane in silenzio. L'anima della donna racconta la vicenda amorosa con Paolo con parole ispirate al pensiero erotico medievale, che imponeva che l'amore di una persona gentile dovesse essere ricambiato. Il peccato di amore si origina dalla lettura, che può portare al peccato nell'imitazione delle vicende narrate: la letteratura è ambivalente e può condurci alla salvezza, ma anche alla morte.

Nel primo canto dell'Inferno i pericoli morali da fronteggiare sono Lussuria, Superbia e Avarizia e rappresentano i momenti chiave della discesa all'inferno di Dante, che si rispecchia nei personaggi dannati incontrati nel cammino. Il canto dedicato al peccato di lussuria è il quinto, famosissimo, in cui Dante inconta gli amanti Paolo e Francesca. L'immagine che domina l'intero canto è quella del vento: la bufera infernale che trascina le anime è un esempio del contrappasso, tecnica per cui il peccato di cui si macchiano gli esseri umani in vita viene ripetuto nell'aldilà in forma iperbolica o in forma rovesciata. L'intera Divina
Commedia vede una compresenza di personaggi letterari e personaggi della storia e cronaca locale: Paolo Malatesta e Francesca da Rimini sono due amanti contemporanei di Dante scoperti e uccisi da Gianciotto, fratello di lui e marito di lei. Dante rivolge la sua attenzione alla coppia ed è Francesca a parlargli, mentre Paolo rimane in silenzio. L'anima della donna racconta la vicenda amorosa con Paolo con parole ispirate al pensiero erotico medievale, che imponeva che l'amore di una persona gentile dovesse essere ricambiato. Il peccato di amore si origina dalla lettura, che può portare al peccato nell'imitazione delle vicende narrate: la letteratura è ambivalente e può condurci alla salvezza, ma anche alla morte.
Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di italianovedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a La Divina Commedia di Dante Alighieri: Andrea Cortellessa legge e analizza il quinto canto dell'Inferno...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti