Come scegliere un master

Voto

durata 3:05

I master non sono tutti uguali e valutare la qualità di un corso è spesso una scelta ardua. Ecco alcuni punti da tener presente per riconoscere i più validi

Materia: italiano Tipologia: Università

Il panorama della formazione post laurea in Italia è vastissimo. Accanto ai master proposti dalle università, sono presenti centinaia di enti di formazione privati che offrono corsi di tutti i tipi e per tutte le tasche. Non tutti, però, valgono quello che costano e non tutti mantengono le promesse fatte. In attesa di una istituzione pubblica che intervenga a mettere ordine su questo argomento, ecco qualche dritta per riconoscere i corsi più validi.

Chi vuole accedere ad una business school italiana può affidarsi all'Asfor, l' Associazione Italiana per la Formazione Manageriale che accredita i corsi solo se questi rispettano determinati standard qualitativi nella selezione dei candidati, nel c.v. dei docenti, nell'assistenza che viene fornita agli studenti sia durante il corso che nell'inserimento nel mondo del lavoro.

Importantissimo nella valutazione di un master è il dato relativo al "placement"
, ovvero quella percentuale di diplomati che a 6 mesi dalla fine del corso trova lavoro: per i master  accreditati Asfor, ad esempio, questa percentuale non deve essere inferiore all'80%.

I corsi Asfor, però, sono davvero pochi, quindi, se cercate dei riscontri sulla validità o meno di un corso post laurea dovrete affidarvi ad altri strumenti.

 Se il master che avete individuato non è alla prima edizione sarà facile trovare qualche informazione sul web. I forum dedicati a questi argomenti sono moltissimi e basterà fare una ricerca per trovare le informazioni che cercate.

Leggete bene il programma del corso e controllate che gli argomenti trattati diano effettivamente un valore aggiunto alla vostra preparazione; ad esempio, verificate che non siano gli stessi che avete già affrontato all'università.

Anche il criterio selettivo utilizzato dall'ente di formazione per la scelta degli studenti è un buon indicatore della serietà del corso. Ben vengano, quindi quiz psico attitudinali e di cultura generale che selezioneranno solo i candidati davvero adatti al master in oggetto.

Se il corso che avete adocchiato vi promette anche uno stage, verificate che esista un reale rapporto di collaborazione tra l'ente di formazione e le aziende presso le quali la segreteria organizzativa del corso si vanta di collocare i propri studenti per gli stage. Per fare questa verifica sarà sufficiente inviare una mail a qualcuna delle aziende citate.

Alcune persone vogliono frequentare un master con l'unico obiettivo di poter fare lo stage previsto alla fine della fase d'aula. Questa, tuttavia, non è una motivazione sufficiente che giustifichi l'investimento -di tempo e di denaro- richiesto da un corso post laurea.

Chi è alla esclusiva ricerca di uno stage non dovrà spendere migliaia di euro per iscriversi ad un master a cui non è interessato! Trovare uno stage, ovvero una azienda disposta a farvi lavorare gratis, è un'impresa molto più semplice di quanto non si pensi. Potete cominciare dall'ufficio placement del vostro ateneo -ad esempio- ,  inviare curricula spontanei alle aziende oppure rivolgervi a strutture che raccolgono la domanda e l'offerta di stage.
Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di italianovedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Come scegliere un master...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti