Andrea Cortellessa legge e commenta "Chiare, fresche e dolci acque" di Francesco Petrarca

Voto

durata 19:54

Materia: italiano Relatore: Andrea Cortellessa In collaborazione con Oilproject
La canzone "Chiare, fresche e dolci acque" è il componimento più famoso di Petrarca, celebre per la sua modernità. Uno degli elementi maggiormente innovativi e moderni è la dialettica tra il piano della memoria e quello del presente in cui la memoria rimette in scena il vissuto passato: i continui slittamenti temporali sono resi attraverso l'alternanza delle stanze. Un punto molto discusso tra i critici letterari è la datazione del componimento: se, cioè, esso risalga ad anni precedenti o successivi alla morte dell'amata Laura. A seconda della diversa interpretazione varia il significato della terza stanza, in cui il poeta evoca l'immagine dell'amata in visita al proprio sepolcro: nel caso in cui la stesura fosse antecedente alla morte della donna, l'immagine avrebbe il significato di una fantasia luttuosa tipica della poesia lirica; al contrario, se successiva, si tratterebbe di una prefigurazione di morte di Laura attraverso la propria. Il paesaggio, come in tutti i componimenti petrarcheschi, è di fondamenrtale importanza perchè luogo dell'anima. Nella natura il poeta si specchia e proietta l'immagine del suo oggetto d'amore, il fantasma della donna di cui era innamorato.

La canzone "Chiare, fresche e dolci acque" è il componimento più famoso di Petrarca, celebre per la sua modernità. Uno degli elementi maggiormente innovativi e moderni è la dialettica tra il piano della memoria e quello del presente in cui la memoria rimette in scena il vissuto passato: i continui slittamenti temporali sono resi attraverso l'alternanza delle stanze. Un punto molto discusso tra i critici letterari è la datazione del componimento: se, cioè, esso risalga ad anni precedenti o successivi alla morte dell'amata Laura. A seconda della diversa interpretazione varia il significato della terza stanza, in cui il poeta
evoca l'immagine dell'amata in visita al proprio sepolcro: nel caso in cui la stesura fosse antecedente alla morte della donna, l'immagine avrebbe il significato di una fantasia luttuosa tipica della poesia lirica; al contrario, se successiva, si tratterebbe di una prefigurazione di morte di Laura attraverso la propria. Il paesaggio, come in tutti i componimenti petrarcheschi, è di fondamenrtale importanza perchè luogo dell'anima. Nella natura il poeta si specchia e proietta l'immagine del suo oggetto d'amore, il fantasma della donna di cui era innamorato.
Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di italianovedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Andrea Cortellessa legge e commenta "Chiare, fresche e dolci acque" di Francesco Petrarca...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti