Alessandro Mazzini presenta vita e opere di Niccol?chiavelli

Voto

durata 33:02

Materia: italiano Relatore: Alessandro Mazzini In collaborazione con Oilproject
Nato a Firenze nel 1469, Niccolò Machiavelli è un intellettuale interessato e partecipe della vita politica del suo tempo. Nel 1498 (a questa data risale la prima notizia certa sull'autore) egli scrive una lettera a proposito dell'azione politica di Savonarola, che giudica negativamente, e riceve la nomina a secondo segretario della Cancelleria della Repubblica, carica che gli consente di entrare a far parte della politica attiva. Viene mandato in missioni diplomatiche all'estero (tra cui si annoverano visite alla corte di Luigi XII in Francia; presso Cesare Borgia, presso il papa e l'imperatore Massimiliano in Germania) durante le quali ha occasione di stringere numerose relazioni ed elaborare riflessioni politiche acute. Questi viaggi lo aiutano a maturare la convinzione che la Repubblica di Firenze debba dotarsi di un esercito proprio, liberandosi dei mercenari: l'Italia sta vivendo un periodo di forte instabilità, a cui bisogna contrapporre "prudentia et armi". Il 1512 è l'anno della fine della carriera politica dell'autore: l'esercito francese, alleato della repubblica fiorentina, viene espulso e Firenze vede il ritorno dei Medici. Machiavelli venne messo al confino vicino a San Casciano, nella villa dell'Albergaccio, per un anno intero. Alla fase di allontanamento dalla vita politica corrisponde un periodo di grande floridità dal punto di vista letterario e trattatistico: dal 1512 al 1525 Machiavelli compone, tra le altre, le sue opere principali "Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio" e "Il Principe", affiancati da scritti di natura politica e da altri di natura più propriamente letteraria come le commedie "La Mandragola" e "Clizia". Dopo il sacco di Roma ad opera delle truppe di Carlo V, nel 1527 a Firenze vengono cacciati i Medici e restaurata la Repubblica. Machiavelli tenterà di rientrare nella vita politica della restaurata repubblica concludendo ben poco: malvisto a causa dei suoi rapporti con i Medici, morirà nello stesso anno.

Nato a Firenze nel 1469, Niccolò Machiavelli è un intellettuale interessato e partecipe della vita politica del suo tempo. Nel 1498 (a questa data risale la prima notizia certa sull'autore) egli scrive una lettera a proposito dell'azione politica di Savonarola, che giudica negativamente, e riceve la nomina a secondo segretario della Cancelleria della Repubblica, carica che gli consente di entrare a far parte della politica attiva. Viene mandato in missioni diplomatiche all'estero (tra cui si annoverano visite alla corte di Luigi XII in Francia; presso Cesare Borgia, presso il papa e l'imperatore Massimiliano in Germania) durante le quali ha occasione
di stringere numerose relazioni ed elaborare riflessioni politiche acute. Questi viaggi lo aiutano a maturare la convinzione che la Repubblica di Firenze debba dotarsi di un esercito proprio, liberandosi dei mercenari: l'Italia sta vivendo un periodo di forte instabilità, a cui bisogna contrapporre "prudentia et armi". Il 1512 è l'anno della fine della carriera politica dell'autore: l'esercito francese, alleato della repubblica fiorentina, viene espulso e Firenze vede il ritorno dei Medici. Machiavelli venne messo al confino vicino a San Casciano, nella villa dell'Albergaccio, per un anno intero. Alla fase di allontanamento dalla vita politica corrisponde un periodo di grande floridità dal punto di vista letterario e trattatistico: dal 1512 al 1525 Machiavelli compone, tra le altre, le sue opere principali "Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio" e "Il Principe", affiancati da scritti di natura politica e da altri di natura più propriamente letteraria come le commedie "La Mandragola" e "Clizia". Dopo il sacco di Roma ad opera delle truppe di Carlo V, nel 1527 a Firenze vengono cacciati i Medici e restaurata la Repubblica. Machiavelli tenterà di rientrare nella vita politica della restaurata repubblica concludendo ben poco: malvisto a causa dei suoi rapporti con i Medici, morirà nello stesso anno.
Leggi il testo completo della videolezione »


Altre video lezioni di italianovedi tutte

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Alessandro Mazzini presenta vita e opere di Niccol?chiavelli...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Carica un appunto Home Appunti