Test di Medicina, le prime reazioni: "Troppa cultura generale". E c'è chi ha già pronto il Piano B

Come sono andati i test? Si sono svolti regolarmente? E cosa ne pensano i diretti interessati, i giovani che hanno fatto i test nella mattinata di giovedì? Sul nostro Forum Medicina i ragazzi sembrano abbastanza preoccupati. Qualcuno è demoralizzato, altri studenti invece tenteranno i test d'ammissione anche ad altre facoltà

di andrea maggiolo 2 settembre 2010
I test per l'accesso ai corsi a numero chiuso sono iniziati oggi con la prova di Medicina e Chirurgia e continueranno fino al 20 settembre, quando si svolgeranno i test per Scienze della Formazione Primaria.

Polemiche e discussioni a parte, come sono andati i test? Si sono svolti regolarmente? E cosa ne pensano i diretti interessati, i giovani che hanno fatto i test nella mattinata di giovedì?

"Ho provato il test in due università e..."
Ci ha scritto Nadir, che ha appena preso la maturità scientifica: "Ho provato il test di medicina al San Raffaele prima di farlo alla statale di Torino. Inutile dire che la complessità del primo era molto più elevata di quella del test statale, sia per lunghezza che per difficoltà. Ciò nonostante, la tipologia del test del San Raffaele mi è sembrata molto più giusta per selezionare futuri medici in quanto basata maggiormente su materie scientifiche. Inoltre - continua Nadir - vorrei sottolineare come nel test alla statale, a mio avviso, vi erano domande a cui potevano rispondere veri e proprio medici, piuttosto che studenti appena usciti dalla maturità. Porto come esempio la frase sul blastoma in cui bisognava la parola mancante. Uno studente che ha fatto latino alla scuola superiore, come me, poteva escludere logicamente tre delle cinque possibili risposte pensando che l'operazione chirurgica di asportazione di una massa tumorale non potesse che avere come prefisso il latino "ex". In ogni caso si rimaneva comunque con due possibili risposte: esecrazione ed escissione. A questo punto mi chiedo: se nel programma del test di ammissione non c'è patologia, se non qualche breve cenno, come possono pretendere che la gente sappia il nome di un operazione chirurgica con cui si spera che nessuno a questa età abbia mai avuto a che fare?"

"Troppo difficile, speriamo bene..."
Sul nostro Forum Medicina i ragazzi sembrano abbastanza preoccupati. Il primo a dire la sua è Lollo, che non nasconde la sua preoccupazione per un possibile esito negativo: "L'ho trovato molto difficile onestamente". Marghe986 è sulla stessa lunghezza d'onda: "Secondo me il test era difficilissimo, ora ci tocca aspettare 15 giorni. Ma spero sia andata bene". Elfetta9 pensava a un test più semplice: "Sinceramente anche a me è sembrato piuttosto difficile". E poi chiede conferma su alcune risposte di cui non è sicura. Scopriamo così che nel test di quest'anno c'erano anche domande su Svevo e su 1984 di Orwell.

Melinda ha dei dubbi sulla struttura stessa della prova: "40 domande di cultura generale, 18 di biologia, 11 di chimica e 11 di fisica e matematica non mi sembra una partizione equa delle domande, tutto il contrario. Oltretutto - scrive la ragazza - il test mi sembra affrontabile sia da una persona uscita da uno scientifico come da una uscita da un istituto tecnico senza problemi, dopo un minimo di studio".

"E' giusto che ci siano domande di cultura generale"
Sempre sul nostro Forum Medicina Repanse ha un'opinione diversa: "E' giustissimo che ci sia un 50% di cultura generale, per un semplice ed elementare discorso di equità. Infatti non tutti i candidati a Medicina e professioni sanitarie varie hanno ricevuto una formazione prettamente scientifica, ci sono molti studenti che escono dai licei classici e linguistici, addirittura dagli artistici e via dicendo. Queste persone hanno diritto quanto le altre di avere la possibilità di diventare medico". L'idoneità di una persona a fare il medico o odontoiatra o veterinario, scrive la studentessa "non dipende da quante domande di letteratura e storia o chimica e biologia risponde correttamente, test_6ma da ciò che dimostra dopo il test".

"Ho già pronto il Piano B"
ManuB sembra avere già perso le speranze di aver passato il test: "Per me era difficile, specie certe domande di biologia. Sinceramente non credo proprio di avercela fatta a questo giro". La studentessa ha però un piano di riserva da metetre in pratica: "Punto al test di infermieristica la settimana prossima".

Siamo andati a caccia di commenti e pareri sul test d'ingresso a Medicina anche su Twitter, il social network in 140 caratteri. Qui i ragazzi sono meno pessimisti, a quanto pare. Deiby dice di essere abbastanza soddisfatta: "Finalmente è andata. Test di Medicina e Chirurgia finito. Un po' difficile però ho fatto tutto ciò che sapevo. E' andata bene diciamo".

Giuseppe dice di essere tranquillo perché il test di Medicina rappresenta per lui solo un banco di prova per capire come si svolgono le prove: "Il mio obiettivo principale è l'ammissione a Fisioterapia e Radiologia".

COM'E' ANDATO IL TUO TEST D'INGRESSO? RACCONTALO A STUDENTI.IT

ALLENATI CON EDITEST
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

8
Commenti

Alfeo lunedì, 6 settembre 2010

Perito Capotecnico Industriale - Spec. Chimico

Innanzitutto ritengo doveroso rispondere alla signorina Melinda riguardo all'ultima affermazione manifestata nel suo commento.
I maturati usciti dagli istituti tecnici non hanno nulla da invidiare a quelli usciti dai licei;casomai dovrebbe essere vero il contrario:un perito/geometra/ragioniere ha un titolo concreto in mano ed è stato istruito con solide basi riguardanti tutte le materie (eccetto greco,latino,filosofia).
Detto questo,è facile evincere che il medico può farlo sia un liceale che un altro studente proveniente da un qualsiasi istituto tecnico;anzi sarebbe preferito un tecnico specializzato in chimica piuttosto che un liceale specializzato in LATINORUM (citazione de "I Promessi sposi" di Alessandro Manzoni).
In conclusione tutto ciò che si sta verificando nel mondo dell'istruzione non è completamente giusto.Un errore tra i più grandi è proprio l'eliminazione degli istituti tecnici che sono il vero sostegno per il progresso della Nostra società.Corretto è invece il licenziamento del personale tecnico e docente che non dimostri,nel suo ambito,adeguate qualità per quanto riguarda la conoscenza e l'esposizione della propria materia agli alunni. Distinti saluti dal per.capotecnico Alfeo

n° 4
candido domenica, 5 settembre 2010

domanda di chimica

Ragazzi vi invito a verificare una cosa: nel programma ministeriale di chimica relativo ai test di ingresso per medicina l'argomento delle soluzioni tampone non è affatto menzionato...eppure c'era la domanda sulle soluzioni tampone...non pensate che sia da annullare?

n° 3
Alfeo lunedì, 6 settembre 2010

R: domanda di chimica

Caro candido,se non sai cos'è un tampone le tue conoscenze di chimica sono tremendamente basse.
E' impensabile che un aspirante medico (maturato in qualsiasi istituto superiore di 2°)non sappia cos'è un tampone.
I tamponi sono importanti sia in chimica che in biologia.
In biologia (cito questa branchia delle scienze in quanto è strettamente correlata alla medicina),i tamponi vengono prodotti dall'organismo in maniera tale da garantire l'omeostasti (mantenimento delle condizioni interne dell'organismo costanti,es.temperatura,acidità dello stomaco,ecc.).
Un tampone è dato da una coppia di sostanze delle quali una funge da acido debole e l'altra da base debole.In questo modo piccole variazioni di acidità (aumento o diminuzione della concentrazione degli ioni H+) vengono controllate da tali sostanze (il meccanismo non lo spiego se no farei un commento lunghissimo).
In conclusione questa domanda non è da ritenersi "extra-curricolare",anzi è una domanda che dovrebbe essere risposta correttamente da ogni aspirante medico.
Distinti saluti da Per.Capotecnico in Chimica Ind.Le ed Ambientale Alfeo

Annamaria venerdì, 3 settembre 2010

cultura generale

io non l'ho trovata così difficile, la parte di logica e cultura generale...m'aspettavo di peggio!

n° 2
senecs domenica, 5 settembre 2010

R: cultura generale

aderite a un movimento nuovo x MANDARE A CASA CHI STA ROVINando il nostro futuro
wwww.patriaepopolo.org
GIANNI ZURLO Presidente

Cla venerdì, 3 settembre 2010

Basterebbe...

... sapere l'italiano per sapere che esacrazione non può essere il nome di un'operazione chirurgica!

n° 1
Noe sabato, 4 settembre 2010

R: Basterebbe...

si voglio proprio vedere se te li hai passati questi test visto ke dici ke era così semplice..mi fanno ridere quelle persone ke dicono ke era semplice e poi stanno zitte xk pensavano di aver fatto bene e invece non è così. E poi ki l'ha detto ke x rispondere alle domande di chimica e biologia devo aver fatto almeno un anno di farmacia o ctf??non fatemi ridere

Valeria venerdì, 3 settembre 2010

R: Basterebbe...

> ... sapere l'italiano per sapere che esacrazione non può essere il nome di un'operazione chirurgica!

esatto"

Chiudi
Aggiungi un commento a Test di Medicina, le prime reazioni: "Troppa cultura generale". E c'è chi ha già pronto il Piano B...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.07.28 alle 16:21:42 sul server IP 10.9.10.180