Orientarsi

Il mercato degli affitti

In Italia, il numero di posti letto messi a disposizione dallo Stato è del tutto insufficiente. Molto spesso, le case dello studente si riducono a dormitori poco attrezzati e socializzanti. Quasi mai, sono previsti spazi ricreativi, sale studio, laboratori multimediali

di 2 settembre 2008
La situazione nei posti pubblici
In Italia, il numero di posti letto messi a disposizione dagli enti per il diritto allo studio è del tutto insufficiente. Molto spesso, le case dello studente si riducono a dormitori poco attrezzati e socializzanti. Quasi mai, sono previsti spazi ricreativi, sale studio, laboratori multimediali.

Il mercato degli affitti
La legge 431/98, che regola la materia degli affitti, non ha sortito gli effetti desiderati. Per uno studente trovare un posto letto con contratto regolare, ad un prezzo ragionevole, è praticamente impossibile e basse sono anche le probabilità di riuscire a trovare disponibilità in una struttura pubblica.

Nonostante tutto la ricerca di un alloggio privato resta la strada percorsa dalla maggior parte degli studenti fuori sede e, anche se capita spesso che il proprietario imponga contratti irregolari e canoni alti, si può combattere questa situazione di diffusa illegalità grazie ad una nuova legge sui contratti d'affitto in vigore dal gennaio del 1999, fatta proprio per tutelare le categorie più deboli come quella degli studenti fuori sede.

L'Unione degli Universitari e la Mutua Studentesca aiutano i fuori sede a tutelare i propri diritti. L'UDU fornisce una prima consulenza e se lo studente volesse procedere con una vertenza contro il proprietario della casa da cui è in affitto potrà farsi assistere dal SUNIA (il sindacato degli inquilini).

La Legge 431/98 e la situazione degli affitti privati
La legge 431/98, sostitutiva della vecchia legge sull'equo-canone e dei patti in deroga, è risultata su tutto il territorio nazionale un totale fallimento, tuttavia un nuovo decreto d'attuazione alla legge del '98 ha introdotto delle novità: il provvedimento distingue tra contratti agevolati (in base alla legge del '98) di durata triennale rinnovabili per altri due; contratti di locazione transitori (di durata da uno a diciotto mesi) e contratti per universitari. Questi ultimi sono la vera novità del decreto: nei Comuni sede di università o di corsi universitari distaccati e di specializzazione, nonchè nei Comuni limitrofi, sarà possibile stipulare contratti per studenti che abbiano, ovviamente, la residenza altrove. La durata prevista va da sei mesi a tre anni rinnovabili alla prima scadenza salvo la disdetta dell'inquilino. Questi contratti possono essere sottoscritti o da uno studente singolo o da un gruppo di studenti o infine dalle aziende per il diritto allo studio (scarica il modello di contratto per studenti Scaricalo in Pdf ).
Agevolazioni: il decreto conferma quelle già esistenti; oltre agli sconti per i proprietari sul reddito imponibile, si prevede anche la detrazione fiscale per gli inquilini se l'affitto riguarda la prima casa nella misura di 495,80 € se il reddito complessivo annuo non supera i 15.493,71 € e di 247,90 € se il reddito complessivo non supera i 30.987,41 €.

Legalizzare il mercato degli affitti: la battaglia dell' UDU per i Diritti degli Studenti
La situazione derivante da questo stato di cose è che oltre il 95% dei contratti sono in nero.
A questa realtà si aggiunge il crescente aumento dei prezzi di affitto negli ultimi due-tre anni. In definitiva lo studente è costretto o a cercare casa in zone lontane dalla facoltà, o a pagare un prezzo altissimo. In ogni caso, stipulerà un contratto avente valenza normativa peri a zero, verbalmente o su un pezzo di carta, la cui sorte è destinata ai buoni rapporti commerciali tra le parti.
L' Unione degli Universitari è, da sempre, impegnata ad affermare il diritto per gli studenti ad avere un numero adeguato di alloggi pubblici e i diritti degli studenti-fuorisede-inquilini. Poter seguire le lezioni, vivere la dimensione universitaria, frequentando i luoghi collettivi degli studenti, ottenere agevolazioni pubbliche, non significa solo veder realizzato il diritto allo studio ma anche riaffermare il diritto all'autonomia dello studente dalla propria famiglia.

La guida continua...
Guida alla casa - La parola all'avvocato - Associazioni casa - Collegi universitari - Case dello studente - Inchieste fuori sede - Contatti


> CERCA STANZA: il servizio di Studenti.it per cercare o offrire una stanza o una casa

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Il mercato degli affitti...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.11.29 alle 02:06:23 sul server IP 10.9.10.104