I tempi duri per chi affitta in nero: in arrivo migliaia di questionari ai ragazzi delle università romane

Verranno distribuiti ai ragazzi fuori sede iscritti nelle università romane dei questionari in merito alle loro stanze in affitto, finalizzati a combattere il fenomeno degli affitti in nero. E' obbligatorio rispondere, a meno che non vogliate pagare una multa di 500 euro

di Valentina Vacca 17 luglio 2012
Sono 10 mila gli studenti fuori sede iscritti all'università a Roma, città considerata la più cara d'Italia per gli affitti con prezzi che vanno dai 400 ai 600 euro per una singola. La Guardia di Finanza è da qualche mese impegnata alla ricerca di tutti i fuori legge che nella Capitale affittano a prezzi stellari le stanze senza contratto, percependo quindi gli affitti in nero (IL FORUM DEGLI STUDENTI FUORI SEDE, Clicca qui>>).

COME TROVARE UNA STANZA IN AFFITTO. Clicca qui>>

E dobbiamo dire che la Guardia di Finanza ha trovato il modo giusto per dare la caccia a questi evasori fiscali: a tutti gli studenti dei tre principali atenei romani (La Sapienza, Roma Tre e Tor Vergata, IL FORUM DEGLI STUDENTI DI ROMA, Clicca qui>>) infatti, entro qualche giorno verrà recapitato a casa un questionario il quale conterrà unaffitto200a serie di domande in merito alla loro stanza in affitto (AFFITTI STUDENTI, CERCA UNA STANZA IN AFFITTO, Clicca qui>>).

Agli studenti verrà chiesto a quanto ammonta la cifra dell'affitto, a chi e in che modalità la versano; la domanda principale sarà se hanno un contratto d'affitto regolare, quanto dura e in quanti sono in casa (ULTIME NEWS FUORI SEDE, Clicca qui>>).

LE MIGLIORI CITTA' ITALIANE IN CUI VIVERE DA FUORI SEDE, Clicca qui>>


Voi potrete dire: embè, e dopo che la Guardia di Finanza manda il questionario, cosa assicura che gli studenti rispondano effettivamente alle loro domande? La spiegazione è molto semplice: i ragazzi sono obbligati a rispondere poiché se non lo faranno verrà recapitata loro una multa di ben 500 euro e inoltre verranno convocati in caserma per dare delle spiegazioni sul perché non hanno risposto alle domande.

PIATTI TIPICI DA FUORI SEDE. Clicca qui>>


Il questionario dovrà essere rispedito alla Guardia di Finanza tramite raccomandata entro il termine di 15 giorni; si tratta di una misura un po' dura, ma a nostro avviso necessaria e totalmente giusta per combattere il fenomeno degli affitti in nero.

SOS COINQUILINI. COME SOPRAVVIVERE ALLA CONVIVENZA. Clicca qui>>

Che ne pensate di quest'iniziativa della Guardia di Finanza?

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter
Pagina generata il 2016.09.25 alle 22:49:54 sul server IP 10.9.10.101