Il vostro primo esame

I racconti del primo esame universitario degli utenti di studenti.it

di Giuseppe Vescio 22 giugno 2007
Si dice che il primo amore non si scorda mai, ma chi lo dice forse non è mai stato all'università! Come si fa a dimenticarsi il primo esame sostenuto. Non esistono attacchi di amnesia capaci di cancellare dalla memoria questo evento al limite del sovrannaturale. Tu davanti ad uno sconosciuto che sembra avere i poteri di vita e di morte ad invocare San Diciotto, il protettore degli studenti universitari. Abbiamo raccolto i vostri racconti e ogni settimana ne selezioneremo i più curiosi.

Se ancora non lo hai fatto, RACCONTACI il tuo esame

Leggi le avventure universitarie di Peppex
.: Notte prima degli esami
.: L'esame
.: Il dopo esame

Il primo esame di Sara

Ancora adesso, a circa due mesi dal mio primo esame, non riesco a capacitarmi ora vi racconto: era il 7 gennaio, tornata dalle vacanze di Natale in condizioni veramente... ma veramente pietose, mi appropinquo verso l'aula L1 del polo Fibonacci (facolta' di informatica di pisa) dove avrei dovuto dare l'orale di Analisi Matematica.

Convinta di essere buttata fuori di li a poco mi dico fra me e io: 'MACCHISSENEFREGA!!! L'orale si e' rivelata un'emerita cazzata tipo: "ciao come stai tutto bene... dai dimmi un numero da 18 a 30 che lo scrivo su questo coso! (il mio libretto)" APPARTE gli scherzi il nostro proff era veramente un buon insegnante ma bonaccione...pure troppo. Dopo questa esperienza non ho capito piu' nulla ho preso tutto alla leggera e infatti ora sono qui invece di mettermi un po' sotto ma... e' primavera....

Il primo esame di Alessandra

Raga, non ne potete avere idea...avevo studiato come pochi, mai studiato tanto, vado la' e mi fa domande che non stanno ne' in cielo ne' in terra... io glisso, mi arrampico sugli specchi, tergiverso e qualcosa azzecco.. e lui mi asseconda... ad un certo punto la domanda fatidica: mi parli della teoria della situazione... panico... allora gli dico "prof, buio, mi dispiace ma proprio non ne ho mai sentito parlare..." ....risposta: "ma si, il 30 se lo merita lo stesso, congratulazioni..." chissa' perche' la sera mi trovavo ubriaca come pochi a festeggiare...

Il primo esame di Sara

Bhè il mio primo esame... economia aziendale.... un incubo.... non riuscivo a stare ferma... avevo il formicolio ovunque... ma quando ho visto il voto dello scritto (24) prima dell'orale mi sono un po tranquillizzata..... quando però hanno chiamato il mio nome per essere interrogata è stato un dramma... all'improvviso il vuoto... non mi ricordavo più nullla.... quei 20 minuti sembravano un'eternità... ma poi una voce dice come per incanto: 22.... ho cominciato di nuovo ad assumere sembianze umane..... il formicolio è passato e ho pianto dalla felicità.

Il primo esame di Lady Darkness

Il mio primo esame è stata un cosa leggera... fisica e matematica a veterinaria non conta molto... Preparato in una settimana mi sono seduta davanti al prof.; io e lui soli, che ci guardavamo negli occhi (ci saranno state max 10 persone).

Mi guarda e non favella... guarda lo statino e non da segno di voler parlare... allora io gli chiedo se dovessi dire qualcosa a piacere e lui accenna un sì... comincio a farfugliare roba su roba fino a quando non vedo che non mi ascolta più... quindi mi fermo.. e mi fa una domanda... niente panico, tutto normale, la sai e rispondi... ecco che ne arriva un altra.. sono come pugnalate dritte allo stomaco.. rispondi di nuovo e vedi che il prof si ferma a pensare... mi fa: "va bene 30"? Cazzo se va bene!!!! :)

Il primo esame di Claudia

Beh... un pò mi vergogno... ma sono stata un bel pò a dare il primo esame... prima con la scusa che ero fuori sede... poi scuse varie... ma in realtà avevo un vero e proprio blocco! Poi ho detto basta...lo devo fare per forza!

Quando sono arrivata ero tesa, ma sicura di me... poi ho visto l'assistente... le domande e i voti che metteva e ho avuto ancora paura... paura di non saper dire quello che sapevo e, lo ammetto, di prendere un brutto voto... cmq alla fine... è andata davvero bene, nn ci credevo... mi usciva tutto così bene... certo 27 nn è il massimo, ma sono davvero orgogliosa di me stessa!!!

Ah !cmq nn date retta a chi dice di darsi le materie in 3 giorni... perchè nn va per tutti così e cmq io penso di studiare per aquisire nozioni utili per il mio futuro e lavoro, nn per togliermi una materia con un colpo di fortuna! studiare è sempre comunque un diritto nn un dovere.

Il primo esame di Vito

Istituzioni di diritto privato come primo esame è una cosa abbastanza insolita. Naturalmente è inutile dire che all'esame avevo una tensione assurda, enfatizzata dall'alta percentuale di bocciature. Gli assistenti propongono 26, ma mi dicono vai dal prof. e fatti fare una domanda vedi se te lo alza.

Io mi fido, stranamente. Mentre aspetto il mio turno vedo una ragazza alzarsi in lacrime dalla sedia di fronte al prof. Ho pensato alla mia ingordigia e mi sono maledetto dicendo che avrei dovuto firmare 26 col sangue invece di rischiare di perdere tutto x niente!

Invece vado lì, il prof. gentile mi fa: "Giovanotto, mi parli dei legittimari". 3 minuti di tiritera sull'art.536 c.c. e mi fa "27, accetta?" Firmo il verbalino (alla Sapienza non abbiamo il libretto) ed esco zompettante. Era il 16 giugno 1999 e il mare mi stava aspettando.
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Il vostro primo esame...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.08.23 alle 03:34:39 sul server IP 10.9.10.235