Back to College

Montreal, nuovi scontri alle manifestazioni contro l'aumento delle tasse scolastiche

Gli studenti canadesi continuano a protestare contro l'aumento delle tasse deciso dal governo: nuovi scontri a Montreal dopo la decisione del governo di inasprire le sanzioni per chi protesta

di Barbara Leone 21 maggio 2012
Non si placa la protesta degli studenti canadesi che stanno lottando da circa 4 mesi contro il governo del premier del Québec Jean Charest, che ha previsto un aumento del 75% delle tasse scolastiche universitarie. L'aumento sarà di 1.625 dollari. Troppo per gli studenti che invece chiedono maggiori garanzie per permettere a tutti di studiare. Il premier ha annunciato che l'aumento sarà graduale e spalmato in 7 anni, mentre all'inizio si parlava di un aumento in 5 anni. Ma le proposte non convincono gli studenti.

CHE RUOLO HAI NELLE OCCUPAZIONI E NELLE MANIFESTAZIONI? Scoprilo qui >>

studenti_nudi_corteoNelle scorse settimane gli studenti avevano organizzato a Montreal una manifestazione veramente singolare: in migliaia avevano sfilato nudi per le vie della città, sfidando il freddo e la pioggia. Una protesta particolare per far sentire ancora una volta il loro punto di vista e per rivolgersi direttamente al premier con manifesti e scritte sul corpo, come quello che ha mostrato una ragazza sulla propria schiena: "Charest, tu veux notre peau", ovvero "Charest, tu vuoi la nostra pelle". Il corpo studentesco (in tutti i sensi!) è sceso in piazza contro l'aumento! (STUDENTI NUDI IN PIAZZA: GUARDA LE FOTO >>)

SEI UNO STUDENTE UNIVERSITARIO? ISCRIVITI AL FORUM. Clicca qui >>

Ma la protesta continua e il governo di Charest ha deciso di approvare una legge d'emergenza per fermare gli studenti. La nuova legge anticipa la fine dell’anno accademico, imponendo agli studenti di tornare in aula all'inizio del mese di agosto per terminare il semestre primaverile prima della sessione autunnale. Inoltre il governo ha deciso di inasprire le sanzioni per chi impedisce il normale svolgimento delle lezioni. Decisione che, però, non è piaciuta agli studenti che sono tornati in piazza nel fine settimana a Montreal e si sono scontrati con le forze dell'ordine.

LEGGI ANCHE: STOP ALLE BORSE DI STUDIO PER MATRICOLE >>

Vetrine rotte, litigi con i negozianti, lancio di oggetto contro le forze dell'ordine: la rabbia degli studenti si fa ancora più violenta. E la polizia ha risposto lanciando gas lacrimogeni e spray al peperoncino. Nei giorni scorsi almeno 100 manifestanti avevano occupato le aule dell’Università del Québec impedendo il normale svolgimento delle lezioni ed insultando gli studenti che invece avevano deciso di entrare in aula. Secondo i leader del movimento studentesco l'ultima decisione presa dal governo di Charest è "un passo che allontana ancora di più le due parti e inasprisce la divisione". Ed aggiungono che "il governo non sta compiendo azioni in buona fede perché se da una parte sta partecipando attivamente ai negoziati con i sindacati studenteschi, dall’altra ha preparato un pacchetto di norme da presentare in parlamento in segreto".

CERCHI UN LAVORO PART TIME? ECCO TANTI ANNUNCI PER TE >>

Sono più di 170.000 gli universitari che si oppongono all'aumento delle tasse e che chiedono soluzioni alternative. E sono pronti ad organizzare nuove manifestazioni di protesta se non si arriverà ad un accordo. Charest aveva promesso di aumentare le borse di studio e offrire altri sostegni agli studenti. Promesse che non sono bastate. Per i manifestanti l'istruzione deve essere garantita a tutti. Cosa che con l'aumento delle tasse non sarebbe possibile! E per farlo capire al premier, sono pronti a tutto... a mettere in mostra il proprio corpo e a dichiarare che questo aumento li metterà "in mutande" e a scontrarsi con chi cerca di fermarli.

(Foto: Getty Images)

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

1
Commenti

7 di 7 venerdì, 4 maggio 2012

"studentessa"?!

...ma quella dell'ultima foto siamo sicuri sia una donna?!

n° 1
Chiudi
Aggiungi un commento a Montreal, nuovi scontri alle manifestazioni contro l'aumento delle tasse scolastiche...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.10.23 alle 06:28:38 sul server IP 10.9.10.105