Controllo utente in corso...

Guida per stranieri all'Università Parthenope di Napoli

Le guide di EuropeME contengono informazioni pratiche destinate agli studenti stranieri che soggiornano in un ateneo italiano. Sono strumenti utili anche a chi, dovendosi spostare dalla propria città, deve scegliere non solo il percorso di studi più adatto alle proprie attitudini ma anche l'università che offre maggiori servizi e la città che meglio si adatta alle esigenze degli studenti. Questa guida è disponibile anche on line, con commenti, aggiornamenti e le 'pagelle' agli atenei e alle città.

di EuropeME 14 ottobre 2008

EuropeMECarta d'identità
Nome: Università degli Studi di Napoli Parthenope
Anno di fondazione: 1919
Numeri: 5 facoltà, 16.000 studenti, 1 aula informatica con 10 pc (nella biblioteca centrale di Nola).
Dove: Napoli, 227 km da Roma.
In rete: http://www.uniparthenope.it/.
I servizi offerti dall'ateneo: servizio mensa, centro universitario sportivo, biblioteche, centro di orientamento e tutorato; alcuni servizi (immatricolazione e prenotazione esami) sono disponibili on line.
La facoltà di Economia si trova in centro (tra il Maschio Angioino e Piazza Municipio, la mappa in pdf); Giurisprudenza tra Napoli e Nola, Ingegneria è divisa tra Napoli centro, centro direzionale (isola C4) e Afragola; Scienze e tecnologie ha sede al centro direzionale (isola c4, la mappa in pdf); Scienze motorie si trova tra Napoli e Potenza (le sedi).

Cosa fa l’università per gli Erasmus
1) Ufficio Affari Generali (http://www.uniparthenope.it/afgen/start.htm)
L'ufficio si occupa della gestione dei bandi Erasmus e Leonardo.

2) Associazioni studentesche
C'è una sezione ESN, non molto attiva (http://esnnapoli.iitalia.com/).

La Parthenope ha accordi internazionali con alcune università europee ed extraeuropee.

Informazioni sulla città di Napoli

Trasporti - Muoversi
Da lontano: l'aeroporto più vicino è Napoli-Capodichino (che ha molti collegamenti low cost). Dall'aeroporto si raggiunge il centro città con la navetta Alibus (il biglietto costa 3 euro, parte ogni 20 minuti e fa poche fermate) o con l'autobus urbano (il biglietto costa 1 euro, parte ogni 30 minuti ma fa tutte le fermate urbane).
Napoli è collegata a Roma dall'alta velocità delle Ferrovie dello Stato: con 36 euro in un ora e trenta minuti si arriva alla stazione Termini di Roma; dalla stazione romana si possono raggiungere i due aeroporti cittadini (Fiumicino in treno e Ciampino in autobus, per maggiori informazioni consulta le guide alle università di Roma).  
Da vicino: in città ci si muove in autobus, metropolitana e funicolari. In provincia: circumvesuviana, cumana (ferrovie e autobus), autobus, metrò del mare. Un biglietto singolo costa 1,10 euro. E' consigliabile fare l'abbonamento, valido su tutti i mezzi pubblici (UnicoCampania, c'è la possibilità di comprare abbonamenti mensili con sconti per studenti).

Alloggio - Dormire
L'Orientale non mette a disposizione dei propri studenti residenze universitarie. La soluzione più diffusa per l'alloggio resta la condivisione di appartamenti con altri studenti.
Napoli è una città di un milione di abitanti. La maggior parte delle facoltà si trovano in centro, le altre sono nell'area metropolitana. Gli studenti stranieri possono trovare una stanza tramite l'Erasmus point, i fuori sede si affidano al passaparola, agli annunci che si trovano nei pressi dell'università e sui siti internet.
I primi giorni è possibile alloggiare nell'ostello della gioventù a Mergellina.

Prezzi per una camera in affitto, in euro (settembre 2008)

Napoli (centro) Napoli (zone semicentrali
singola 300/350 singola 200/300
doppia 500/600 doppia 300/400

Sopravvivenza fisica - Mangiare
I supermercati sono poco diffusi in centro, dove invece abbondano piccole botteghe piuttosto care. Il mercato* è più economico del supermercato.
Paniere medio con i prezzi di alcuni articoli di riferimento, al supermercato:

Prezzi di alcuni generi alimentari, in euro (settembre 2008)

1 kg di pasta 1,00 1 kg di biscotti 2,00
1 kg di pane 2,00 Una scatola di cereali (375 gr) 2,00
1 kg di riso 1,00 caffè (una busta da 250 gr) 1,00
1 litro di latte 1,00 passata di pomodoro (1 litro) 0,50
1 kg di carne 6/10 tonno in scatola (3x80 gr) 2,00
1 kg di pesce 8/15 pizza surgelata 2,00

* nei mercati di quartiere di Napoli, frutta, verdura e pesce fresco hanno costi inferiori del 10-20%.

Sopravvivenza sociale - Uscire
Ci sono diverse zone dedicate al divertimento notturno. Da Piazza del Gesù a Piazza Dante ci sono molti locali dove si può bere qualcosa e/o ballare (musica per tutti i gusti e serate a tema). Piazza dei Martiri e via Chiaia sono l'ideale per un aperitivo alla 'milanese', ci sono anche alcune discoteche.
I locali sono, di solito, a ingresso libero; qualcuno fa pagare l'ingresso 10 euro.  

Prezzi per consumazione, in euro (settembre 2008)

Al bar Nei locali
1 caffè 0,80 1 birra 3,50
1 birra (33 cl) 2,00 1 superalcolico 5/6
1 analcolico 1,50  

Discoteche
Le discoteche più grandi si trovano tutte fuori città. L'ingresso costa intorno ai 15 euro, comprende una consumazione e di solito le ragazze entrano gratis fino a mezzanotte.

Ristoranti/pizzerie*
Pizza+bibita: a partire da 5 euro.
Pranzo/cena: a partire da 10 euro.

* Napoli è il regno del cibo consumato per strada: la città è piena di localini che vendono pizzette al taglio, calzoni, pizze fritte, timballi di pasta, crocchette di patate e i dolci della famosa pasticceria napoletana (babà, sfogliatelle...). A partire da 1 euro circa al pezzo. Discorso a parte meriterebbe il caffè, servito praticamente in ogni bar a regola d'arte: tazzina bollente, bicchiere d'acqua e cioccolatino.

Sopravvivenza culturale - Cinema
A Napoli ci sono 16 cinema: il prezzo medio del biglietto è di 7 euro, scontato il mercoledì (tutti i giorni per gli studenti).
I multisala sono 3:  Warner Village in centro (via Chiaia), e Maxicinema Med e La Perla fuori città: in media 7,50 euro a biglietto, 5 euro il mercoledì. Sconti per studenti.

Sopravvivenza culturale - Teatro
Teatro San Carlo: è il teatro più antico d'Europa e il più capiente d'Italia, grazie ai suoi 3.000 posti. I prezzi dei biglietti per l'opera partono da 40 euro; per balletto e concerti da 25 euro. Per gli under 30 un'ora prima dell'inizio di ogni spettacolo sono in vendita biglietti a 15 euro.
Napoli è la città con il più alto numero di spettacoli teatrali in Italia. Nominiamo solo alcuni dei teatri cittadini: Mercadante, Diana, San Ferdinando, Bellini, Bracco, Sannazaro, Augusteo...
E alcuni celebri autori: Viviani, Scarpetta, De Filippo, De Simone, Ruccello, Troisi, Salemme.
Totò, Felice Sciosciammocca e Pulcinella sono diventate maschere che rappresentano Napoli al di là della loro teatralità. E' possibile assistere a molti spettacoli con meno di 10 euro.  
Spesso gli scavi archeologici di Pompei fanno da sfondo a commedie e tragedie classiche.  

Sopravvivenza culturale - Musica
Arena Flegrea, Piazza del Plebiscito e Stadio San Paolo ospitano molti concerti, di solito d'estate. Nei locali (e anche nei teatri) della città si può ascoltare musica di ogni tipo.
Prezzi: si va dai concerti gratuiti a infinito, dipende dai gusti e dalle disponibilità di ognuno.

Sopravvivenza culturale - Festival
Napoli Film Festival, a giugno.
Maggio dei monumenti, a maggio. La città si trasforma in un museo all'area aperta, con eventi e manifestazioni legate ogni anno a un tema particolare.
Neapolis Festival, a luglio. Concerti di artisti e band nazionali e internazionali.     
Napoli Teatro Festival Italia, progetto triennale (2008/2010) che promuove spettacoli teatrali internazionali in città.

Cosa vedere a Napoli (d’obbligo)
Edifici religiosi: Duomo di San Gennaro, Chiesa e Chiostro di Santa Chiara, Certosa di San Martino, Cappella di San Severo, San Domenico Maggiore, San Lorenzo Maggiore.
Musei: Palazzo di Capodimonte, Palazzo Reale, MADRE, PAN, Maschio Angioino.
Altro: Napoli sotterranea, via Chiaia, Posillipo, Mergellina, San Gregorio Armeno (la via dei presepi), Centro storico, Galleria Umberto I, Castel dell'Ovo, villa comunale.

Cosa vedere in provincia (d’obbligo)
Pompei e Villa dei Misteri (archeologia)
Ercolano (archeologia)
Torre Annunziata, l'antica Oplontis (archeologia)
Pozzuoli (Anfiteatro Flavio e solfatare)
Campi Flegrei
Portici
Cuma (grotta della Sibilla)
Parco nazionale del Vesuvio
Capri, Ischia, Procida, Nisida, penisola sorrentina.

Note e folklore locale
Napoli è la città più contraddittoria d'Italia: con un patrimonio artistico e naturalistico che ha pochi eguali nel mondo non è ancora riuscita a risolvere problemi storici, che, purtroppo, ormai fanno parte del folklore locale.
E', con Roma e Milano, la città più pericolosa d'Italia, con interi quartieri controllati dalla camorra. La criminalità, la questione 'rifiuti', trasporti pubblici poco efficienti, cantieri aperti da decenni, un certo lassismo nella gestione della cosa pubblica, disoccupazione e lavoro nero sono alcuni dei problemi più noti della città.
Tuttavia in mezzo al caos generale che avvolge quotidianamente Napoli e la provincia spuntano sempre più spesso piccole e promettenti 'oasi': dai quartieri 'ricicloni' ai centri di ricerca all'avanguardia; dal Vulcano buono di Nola ai quartieri modello del Vomero, Posillipo e Mergellina; dai nuovi musei di arte contemporanea (MADRE e PAN) alle riserve marine di Punta Campanella e al parco nazionale del Vesuvio. C'è pure tutta una giovane generazione di napoletani che si impegnano per denunciare e migliorare le cose, da Saviano in giù.

Alcuni appuntamenti da non perdere (è impossibile elencarli tutti): il culto dei santi nelle sue variegate manifestazioni, prima fra tutte l'adorazione per San Gennaro e la classica attesa del 'miracolo' della liquefazione del sangue del santo (maggio e 19 settembre); la festa di Piedigrotta (settembre); i falò in onore di Sant'Antonio (17 gennaio), la festa della Madonna del Carmine (16 luglio), la festa dei gigli a Nola...

Link

Città
La guida di Zingarate: http://destinazioni.zingarate.com/guida/Napoli.
Informazioni turistiche: http://www.campaniatour.it/ele_lt.php?id_prov=1.
Napoli su wikipedia:http://it.wikipedia.org/wiki/Napoli.
Il sito del comune di Napoli: http://www.comune.napoli.it/.
Muoversi a Napoli: http://www.anm.it/default.php?ids=36&

Punti critici e suggerimenti

Accesso a internet: ci sono poche postazioni per accedere a internet.  
Alloggio per gli studenti: non sono disponibili residenze per gli studenti.
Sito web: il sito della Parthenope è privo di alcune informazioni fondamentali ed è poco usabile. Inoltre non c'è un forum per gli studenti, una rete per pubblicare annunci (stanze in affitto, appunti, libri...) e una guida dettagliata ai servizi e alle strutture dell'università.
Sono totalmente assenti le informazioni per gli studenti stranieri in arrivo.
La sicurezza in città: in molti quartieri bisogna fare molta attenzione, anche di giorno (Forcella, i Quartieri Spagnoli, la zona vicino al porto e alla stazione centrale). In generale è sconsigliabile andare in giro da soli di notte (fanno eccezione i 'salotti buoni' della città).
I napoletani non sono autisti provetti e danno un'interpretazione del tutto personale al codice stradale: attenti sia a piedi che in auto. 

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Guida per stranieri all'Università Parthenope di Napoli...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.04.24 alle 20:50:00 sul server IP 10.9.10.177