Borse di studio regionali: informazioni utili

BORSE DI STUDIO REGIONALI: LA GUIDA. Le borse di studio regionali sono le più famose e le più ambite. Sono, come si evince dal nome, a carico delle Regioni: queste ricevono dallo Stato, attraverso il Ministero dell'Università, un contributo economico (e non sono spiccioli) ad integrazione delle disponibilità finanziarie destinate a tale scopo.
L'accesso ai servizi e alle provvidenze economiche è garantito a tutti gli studenti, capaci e meritevoli, ma privi di mezzi, iscritti nelle università che hanno sede nella regione.

La guida da non perdere: Iscrizioni università: quando e come muoversi

BORSE DI STUDIO REGIONALI:COME OTTENERLE
Le borse di studio si possono ottenere partecipando ad un concorso che si svolge ogni anno e che prevede dei criteri di selezione basati sulla condizione economica e di merito dello studente.
Andate al più presto alla sede dell'Azienda per il Diritto Allo Studio della vostra città (consultate la guida della vostra città universitaria), prendete i moduli e guardate le scadenze. In genere I bandi per le borse sono già pubblicati da luglio e la scadenza ultima è tra agosto e settembre!
Attenzione ai bandi che spesso prevedono scadenze per presentare l'iscrizione all'Università e, se sei fuori sede, copia di contratto di locazione (a volte va bene il comodato d'uso) regolare. Per disattenzioni si rischia di perdere l'intero importo della borsa!

Hai molti dubbi? La guida per te: Borse di studio: come richiederle e ottenerle

borse di studio regionali universitàIDONEI MA NON BENEFICIARI
Fin da ora tenete ben presente una cosa: gli studenti vincitori della borsa (idonei), possono anche NON ricevere la borsa se le disponibilità economiche delle regioni che le finanziano non sono sufficienti a coprire tutti gli idonei! Diventeranno così "idonei non assegnatari"!
Che culo, eh?…
In ogni caso se siete tra gli sfortunati idonei non assegnatari potete ancora sperare che a chiusura di bilancio delle Aziende per il Diritto allo Studio, avanzando magari qualche spicciolo nelle casse, si possa attivare il tanto atteso "scorrimento", che vi permetterebbe di avere la vostra borsa (o parte di essa) verso Gennaio.

CONDIZIONE ECONOMICA
La condizione economica degli studenti sarà valutata sulla base dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE). L'ISEE è un coefficiente che serve per fotografare la situazione economica familiare a partire dalla condizione reddituale e patrimoniale dei componenti il nucleo. Per il calcolo dell'ISEE potete rivolgervi ai CAAF (Centri di assistenza fiscale) della CGIL.

Per le informazioni specifiche sull'anno accademico 2014-2015: Borse di studio Università 2014: bandi e scadenze
 

I CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEL MERITO
Al fine di determinare il diritto al mantenimento dei benefici per gli anni successivi al primo gli studenti devono avere i seguenti requisiti:
- per il primo anno non è richiesto il merito!!!!
- per ottenere la borsa di studio per il secondo anno bisogna aver ottenuto 25 crediti entro il 10 agosto dell'anno accademico in corso. Ricordate però che oltre a questi 25 crediti dovrete aver colmato gli eventuali debiti formativi all'ingresso!
- per il terzo anno bisogna aver ottenuto 80 crediti entro il 10 agosto dell'anno accademico in corso;
- la borsa di studio si può avere ancora per un semestre oltre i tre anni di durata legale del corso, ma per ottenerla bisogna raggiungere 135 crediti entro il 10 agosto dell'anno accademico in corso.

I requisiti per ottenere i benefici per la laurea specialistica sono:
-Per il primo anno non è richiesto il merito!!!!
-Per il secondo anno bisogna aver ottenuto 30 crediti entro il 10 agosto dell'anno accademico in corso;
-La borsa di studio si può avere ancora per un semestre oltre i due anni di durata legale del corso, ma per ottenerla bisogna raggiungere 80 crediti entro il 10 agosto dell'anno accademico in corso.

Pagina generata il 2014.11.25 alle 22:27:51 sul server IP 10.9.10.103