Università 2017: i premi per le tesi di laurea

Di Maria Carola Pisano.

Università 2017: come funziona il premio di laurea e quali sono i bandi a cui partecipare se ti sei laureato o ti devi laureare entro l'anno accademico 2017

Premio di laurea 2017: cos'è e come funziona

Premio di laurea 2017: come funziona, bandi e scadenze
Premio di laurea 2017: come funziona, bandi e scadenze — Fonte: istock

Mentre sarete preoccupati per la discussione della tesi e il voto di laurea, ecco una buona notizia per voi. Non tutti gli studenti universitari sanno che esistono, oltre alle borse di studio pubbliche e private, dei contributi che le università e le fondazioni concedono in particolari circostanze per le tesi di laurea, sia triennali che magistrali. Stiamo parlando del premio di laurea e, se non ne avete sentito mai parlare ma volete ricavare un contributo per il vostro lavoro di tesi, siete nel posto giusto!

Il premio di laurea è un riconoscimento monetario per particolari tesi: fondazioni e associazioni spesso decidono di erogarlo per tesi inerenti al loro ambito d'azione. Possono partecipare sia laureandi che laureati in un determinato periodo di tempo (dipende dalle scadenze dei singoli bandi) la cui tesi di laurea sia inerente agli argomenti richiesti dal bando di concorso.

PREMIO DI LAUREA 2017: I BANDI

Vuoi che la tua tesi di laurea abbia il giusto riconoscimento? Allora consulta i bandi di seguito per sapere come partecipare ai premi di laurea 2017:

  • Associazione Giovanni Lorenzin: concorso per due premi di laurea dal valore di 2.000€ per tesi inerenti le problematiche e la gestione delle risorse idriche. Il contributo è destinato a un viaggio per l'approfondimento del tema in un Paese in via di sviluppo. Scade il 31 agosto.
  • Concorso per tesi sul comune di San Salvatore Monferrato: il concorso è aperto a laureandi e laureati sia di 1° e di 2° livello per tesi di laurea che approfondiscano tematiche sociali, storiche, economiche e territoriali del comune San Salvatore Monferrato. Scade il 30 novembre. 
  • Premio per tesi di laurea sul contrasto alla violenza contro le donne: promosso dalla Delegazione italiana presso l'Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dip. per le pari opportunità, con il Ministero degli Esteri e della cooperazione internazionale, con la CRUI e il Consiglio d’Europa. Il contributo è destinato alla migliore tesi di laurea magistrale e di dottorato sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne. C'è tempo fino al 31 luglio. 
  • Premio di laurea Valeria Solesin: al concorso possono partecipare i candidati con tesi di laurea magistrale sul tema "Il talento femminile come fattore determinante per lo sviluppo dell’economia, dell’etica e della meritocrazia nel nostro paese". Il bando scade il 31 luglio.
  • Premio di laurea magistrale e dottorato Cesare Bonacossa: promosso dall'Università degli Studi di Pavia, il concorso è destinato a laureati di 2° livello e dottori di ricerca che abbiano discusso la tesi tra il 1 gennaio 2015 e il 31 luglio 2017. La tesi deve avere come oggetto i problemi delle società dell'Asia moderna e contemporanea. Scadenza fissata per l'11 settembre.
  • Tesi sullo sport: premi di laurea Stefano Benetton aperto a tutti i candidati che abbiano discusso la tesi negli ultimi 5 anni accademici. Le tesi devono essere inerenti all'argomento sportivo e i 6 premi in palio ammontano ciascuno a 1.000€. Scade il 30 settembre 2017.
  • Ufficio Culturale Saudita in Italia: premio di laurea magistrale e di dottorato per tesi inerenti l'area del Golfo e della Penisola araba, sia in ambito scientifico che umanistico. Il bando è destinato alle migliori sei tesi e il premio ammonta a 3.000€. La scadenza è fissata per il 30 settembre.