Università: "Esami scritti, copiano tutti"

Di Tommaso Caldarelli.

La testimonianza di un laureato

Università, agli esami scritti copiano tutti gli studenti. E' la testimonianza di un (non più) giovane laureato all'università di Venezia, Ca' Foscari, che scrive al Corriere della Sera nella rubrica di Beppe Servegnini, Italians. Elvio ha 63 anni e realizzando un vecchio sogno di gioventù ha appena terminato il corso di studi in storia all'università del capoluogo veneto.

ARRIVA IL DRONE - Copiare sarà impossibile, ecco perché

UNIVERSITA', COSI' COPIANO TUTTI - Appena arrivato nell'ateneo, la inusuale matricola si sarebbe reso conto che qualcosa proprio non andava.

Con mia grande sorpresa mi sono reso conto di un fenomeno generalizzato e diffuso: in tutti gli esami scritti (e ormai ne ho sostenuti quasi quindici) i miei giovani colleghi di studio copiano senza pudore, grazie anche a smartphone e tablet

Secondo Elvio questa tendenza non è propria solo di alcuni sparuti irriducibili, ma anzi, sarebbe praticato da "la stragrande maggioranza degli studenti". Elvio afferma di essersi andato a lamentare con un professore il quale avrebbe sostanzialmente f

atto spallucce dicendo: "Sarà il mercato del lavoro a fare la doverosa selezione" fra coloro che pur avendo copiato sarebbero in possesso di competenze adeguate e chi ha in mano una laurea senza che essa, in sostanza, valga nulla.

QUI NON PUOI COPIARE - La guerra delle università alle tesi copiate

QUESTONE DI ONESTA' - E però l'anziana matricola afferma: al di là dell'effettivo funzionamento del sistema universitario, gli studenti dovrebbero comportarsi con "un’onestà che [è] doverosa, in primo luogo, verso se stessi". Tu sei d'accordo? Ti capita di vedere colleghi che copiano? Scrivicelo nei commenti.