Università 2013: i migliori atenei al mondo in cui andare a studiare

Di Savino Di Luna.

Quali sono le università migliori al mondo? Scopri la classifica del 2013 del QS University Rankings

Sono giovani, dinamiche, e ambiziose e stanno conquistando il palcoscenico globale della formazione e della ricerca universitaria.

La nuova classifica QS Top 50 under 50, pubblicata oggi su www.topuniversities.com celebra le migliori università al mondo fondate dal 1963 in poi e dimostra che l'eccellenza e il prestigio internazionale si possono raggiungere in pochi anni . Con investimenti mirati, una gestione efficiente delle risorse e con una struttura agile, giovani realtá possono creare innovazione, conoscenza e nuove oppurtunitá.

UNIVERSITA': TUTTE LE NEWS >>

Al primo posto della classifica c'è una università asiatica: Hong Kong University of Science & Technology HKUST, che è anche stata incoronata la migliore della regione secondo il QS University Rankings: Asia. Nella Top QS 50 under 50, l’Asia vanta cinque delle sei migliori giovani istituzioni di tutto il mondo.

Secondo Ben Sowter, responsabile della QS Intelligence Unit, "La formazione universitaria asiatica sta subendo una rapida trasformazione, e Singapore, Hong Kong, Cina e Corea sono in prima linea , esprimendo senza esitazioni la propria appartenenza alla élite accademica globale".
"Ci sono già il 17% di più università asiatiche nella Top 200 del QS World University Rankings da quando é iniziata la recessione, e nei prossimi due decenni, é prevedibile che la leadership statutinense e europea siano messe a dura prova dalla forza di queste realtá, che sono sostenute fortemente dai governi locali”.

Nunzio Quacquarelli, amministratore delegato di QS aggiunge: “Per un paese come l’Italia che sta attraversando una profonda crisi economica e sociale, investire in innovazione, formazione e ricerca deve essere una imprescindibile prioritá per competere a livello globale. L’Universitá degli Studi di Roma - Tor Vergata, al 44esimo posto della nostra classifica, é un’esempio positivo di un ateneo che in pochi decenni é riuscito a creare eccellenza.”

La nazione piú rappresentata in questa classifica è l'Australia, con nove università.

L’Europa, domina il ranking: 24 delle 50 più giovani università migliori si trovano nel vecchio continente. Il Nord America ne ha quattro in classifica, l’ America Latina due e il Medio Oriente solo una.

Nel 2013, anche a causa della perdita di cinque universitá “cinquantenni” che non possono più essere incluse per raggiunti limiti di etá come ad esempio Chinese University of Hong Kong (1 ° nel 2012), 29 delle università della nuova classifica hanno migliorato la propria posizione rispetto all’anno precedente.

I LAUREATI SECONDO ALMALAUREA >>

Tuttavia, i progressi compiuti da queste giovani istituzioni nella graduatoria sono attribuibili anche al fatto che in media, hanno guagnagnato 2,7 posizioni in media nella scorsa edizione del World University Rankings. Tutte le 50 istituzioni della nuovo QS Top 50 under 50 si classificano tra le top 350 del ranking mondiale ( che include 730 universitá), nonostante i vantaggi in termini di reputazione e di risorse di cui spesso godono le università storiche.