La "Metafisica" di Aristotele: una traduzione guidata

Di Redazione Studenti.

Come tradurre una versione di greco? Avete difficoltà con alcuni costrutti grammaticali? Un esempio di traduzione guidata per affrontare senza paura i vostri compiti

Legenda
Proposizione principale
Participio
Congiunzione

Verbo = indicato con una sottolineatura
Soggetto =  indicato con doppia sottolineatura
Inizio di una nuova proposizione = viene indicato con  //

L’amore per il sapere è innato negli uomini (Metafisica, 980 a-b)
Testo tratto dalla "Metafisica" di Aristotele, 980 a-b

Dopo aver letto e fatto l’analisi del periodo, si passa alla traduzione di un periodo alla volta.

Primo periodo:
Tutti gli uomini per natura tendono al sapere - Aristotele, Metafisica
Il primo periodo è formato da un’unica proposizione principale.
Terza persona plurale medio passiva è una 3 persona plurale medio passiva indicativo presente. Controllate sul dizionario se tale verbo nella forma medio passiva acquista un significato particolare e se si
costruisce col genitivo dal momento che è preceduto da un infinito sostantivato in caso genitivo infinito sostantivato in caso genitivo
Controllato? Bene! Siamo stati fortunati perché le nostre attese sono state premiate:
 aspirare a, bramare a in greco aspirare a, bramare a.

infinito perfetto sostantivatoinfinito perfetto sostantivato, caso genitivo maschile sing. da "io so" in greco = io so,  retto da
dativo di limitazionedativo di limitazione da = natura.

Possiamo dunque tradurre questa frase:
Tutti gli uomini aspirano al sapere per natura.

L'infinito sostantivato in questo caso si può tradurre con un sostantivo corrispondente al significato del verbo, cioè "conoscenza" -» Tutti gli uomini aspirano alla conoscenza per natura.

Secondo periodo:


Questo secondo periodo si presenta più ampio, formato da proposizioni coordinate fra di loro.
proposizione principale
Notiamo subito una caratteristica dello stile aristotelico, l’ellissi del verbo ellissi del verbo - Metafisica, Aristotele che accompagna il sostantivo neutro "prova" in greco prova.
Tra l’articolo e il sostantivo "amore" in greco (= l'amore) abbiamo un genitivo plurale   da   .
Attenzione alla traduzione di questo termine:  "osservazione, percezione" in greco: oltre ad "osservazione, comprensione" ha anche il significato generale di "percezione con i sensi", (attraverso i quali si giunge alla conoscenza). Sarà meglio tradurlo con tale accezione.

coordinata alla principale
( = io amo) III persona singolare medio passiva
= preposizione che si costruisce con il genitivo (= a parte l'utilità)
per sé stesse (riferite alle sensazioni)
II coordinata con verbo sottinteso (quello della frase precedente)
si tratta di un esempio di sostantivazione quando si nomina un’entità per mezzo del semplice articolo (maschile, femminile e neutro) accompagnato da una determinazione
di tipo avverbiale o preposizionale (come in questo caso) o da un genitivo. L’articolo in questo brano si riferisce alla ai)Ãsqhsi» nominata prima. La traduzione letterale sarà “quella (sensazione)
mediante gli occhi”
, quindi “la vista”.

Possiamo dunque tradurre questa frase:
E’ una prova l’amore per le sensazioni: infatti a parte l’utilità, esse sono amate per sé stesse, e tra le altre soprattutto (è amata) la vista.

Terzo periodo:


All’inizio del periodo troviamo un sostantivo neutro che presuppone, come nel periodo precedente l’ellissi del verbo  .
Segue una proposizione dichiarativa introdotta da  e una coordinata introdotta dalla congiunzione 

La traduzione non presenta particolari difficoltà
proposizione principale : è causa

 congiunzione dichiarativa da tradursi con che
infinito + accusativo = fare in modo tale che...
genitivo plurale retto dal verbo
Terza persona singolare presente indicativo da   io mostro
  accusativo plurale retto dal verbo

A questo punto possiamo tradurre il periodo in questo modo:
Il motivo è che la stessa (vista) fa in modo tale che noi scopriamo le sensazionie mostra tutte le differenze (fra le cose).

Quarto periodo:


Dal punto di vista dell’analisi del periodo, non ci sono particolari difficoltà, trattandosi di proposizioni coordinate tra di loro.
Da notare:
- soggetto plurale neutro richiede il verbo alla terza persona singolare, anziché alla terza plurale;
 quando l’articolo si accompagna alle particelle   e  in correlazione, o dal solo ha il suo antico valore di dimostrativo ( = a questi….a quelli).

proposizione principale
participio presente nominativo neutro plurale, concordato con il nominativo
Ricorda che quando participio del verbo ejo si accompagna ad un accusativo può essere tradotto con la semplice proposizione con  (= avendo sensazione, con sensazione)


il verbo si costruisce con il dativo (= ingenerare in qualcuno)

La traduzione dunque sarà:
Per natura quindi gli animali nascono con la facoltà sensoriale, ma da questa il ricordo non si ingenera in alcune specie di animali, ma in altre si ingenera.


Il prof apprezzerebbe molto se per evitare la ripetizione del verbo finale si traducesse
...ma da questa il ricordo non si ingenera in alcune specie di animali, ma in altre si

Quinto periodo


Ecco un periodo un po'complesso:
proposizione principale

sono due aggettivi grado comparativo concordati con il soggetto tauta, pronome dimostrativo neutro plurale che richiede ancora una volta il verbo alla terza persona singolare

II termine di paragone in genitivo plurale. è un participio sostantivato dal verbo = essere in grado, che regge a sua volta l'infinito

proposizione coordinata alla principale con verbo sottinteso
(preposizione) + genitivo = senza...
proposizione relativa introdotta dal pronome relativo neutro plurale da . Come vedi abbiamo sempre la III persona singolare quando il soggetto è un neutro plurale. Il verbo regge il genitivo ( = sento qualcosa)
proposizione coordinata
proposizione relativa

Possiamo dunque tradurre:
Per questo motivo questi (animali) sono più intelligenti e i più capaci ad imparare di quelli che non sono in grado di ricordare, ma pur senza imparare hanno intelligenza anche quelli che non possono sentire i rumori, invece imparano quelli che hanno oltre al ricordo anche questa facoltà sensoriale.