Traccia sull'immigrazione per la prima prova di Maturità 2016

Di Francesca Ferrandi.

Credi che quello sull'immigrazione sia una delle possibili tracce per il tema/saggio breve della prima prova di Maturità 2016? In questo articolo troverai tutte le indicazioni fondamentali per scrivere un testo originale

PRIMA PROVA MATURITÀ 2016: TRACCIA SULL’IMMIGRAZIONE

La Maturità 2016 si avvicina e con essa anche la temutissima prima prova. Come ogni anno è già partito il “toto-traccia”: gli studenti stanno cercando in ogni modo di ottenere qualche informazione su quali potrebbero essere i possibili argomenti dell’analisi del testo, dei temi e dei saggi brevi.
Se per alcuni ambiti è particolarmente difficile ipotizzare le tematiche, per quanto riguarda invece quelle tracce che si riferiscono in qualche modo all’attualità un “pronostico” è possibile.

Un tema molto caldo, caro al Miur e che potrebbe quindi costituire una possibile traccia nella prima prova 2016 è quello dell’immigrazione. Come affrontarlo? Cosa scrivere per riuscire ad essere originali senza cadere nei soliti luoghi comuni e fare così una buona impressione sulla commissione? In questa guida ti daremo tutti i consigli e gli spunti necessari per riuscire a svolgere correttamente una traccia sull’immigrazione per la prima prova di maturità 2016.

Saggio breve svolto sull'immigrazione: clicca qui

IMMIGRAZIONE: TEMA E SAGGIO BREVE

L’immigrazione è un fenomeno molto diffuso e decisamente complesso. Di cosa si tratta? In linea generale potremmo dire che l’immigrazione non è altro che il trasferimento (permanente o temporaneo) di un individuo o di un gruppo di individui in un luogo diverso da quello di provenienza.
Spesso e volentieri si è soliti etichettare questo fenomeno come un problema, una piaga incurabile per la società in cui viviamo: questo è dovuto in parte all’operato di telegiornali, quotidiani e siti internet di informazione, che tendono a trattare questa tematica solo quando vi sono delle tragedie o delle emergenze ad essa legate.
In realtà il fenomeno dell’immigrazione è decisamente più complesso e sfaccettato di quello che i mass-media tendono a far credere: esso può portare a notevoli cambiamenti economici, sociali e culturali nel luogo in cui si verifica, ma non necessariamente questi finiscono col rappresentare un problema, anzi. Per scrivere il tuo tema/saggio breve sull’immigrazione sarà quindi importante che tu prenda in considerazione anche i benefici connessi a questo fattore.

Fenomeno dell'immigrazione: tema svolto

MATURITÀ 2016, SAGGIO BREVE SULL’IMMIGRAZIONE: PRO E CONTRO

Ognuno ha la propria idea circa l’immigrazione: c’è chi è favorevole alle politiche di integrazione e chi invece preferirebbe chiudere le frontiere. Qualunque sia la tua posizione, è importante che nella tua prima prova di maturità 2016 tu prenda in considerazione tutte le sfaccettature di questo fenomeno, analizzandone sia i pro che i contro. Ecco quindi uno schema riassuntivo, legato in particolar modo alla realtà italiana:

Contro dell’immigrazione
- Condizioni di vita precarie per gli immigrati: stipendi molto bassi, costo della vita decisamente più alto di quello del Paese di origine;
- Conflitto con gli italiani delle fasce più deboli: dal problema del ribasso degli stipendi (se gli immigrati sono disposti a farsi pagare una miseria pur di sopravvivere, gli italiani dovranno decidere di abbassare i propri salari per non rischiare di perdere il posto, rimanendo concorrenziali e appetibili per il mercato del lavoro);
- Delusione delle speranze lavorative degli immigrati che, per sopravvivere, decidono di frequente di compiere azioni illegali;
- Sfruttamento dei flussi migratorio da parte di mafia e criminalità organizzata che, giocando sul sogno di queste persone di guadagnare di più e sulla loro difficoltà nel trovare lavoro, decidono di approfittare delle difficoltà degli immigrati costringendoli alla prostituzione, al traffico di droga e ad altre sporche attività criminali.
- Problemi per il Paese d’origine, privato della propria forza lavoro

Pro dell’immigrazione
- Abbondante forza lavoro per quei settori in cui la manodopera scarseggia per via della contrarietà degli italiani a svolgere certe mansioni
- Arricchimento culturale: ebbene sì, l’interazione con un immigrato non ti priverà delle tue basi culturali, ma ti aiuterà senz’altro ad arricchire il tuo bagaglio di conoscenze, ad aprire la mente verso realtà diverse dalle tue

Inoltre non va affatto dimenticato un fattore di fondamentale importanza: l’immedesimazione e, con essa, la solidarietà umana. Molto spesso gli immigrati scappano da situazioni terribili: guerre, malattie, condizioni misere, povertà. Tutto ciò che vogliono è dare una svolta alla propria vita, in modo da migliorarne il tenore. E cosa c’è di male in tutto questo? Cosa faresti tu se la tua vita e quella dei tuoi cari fosse in pericolo? Avresti probabilmente voglia di ricominciare, di voltare pagina, di rimboccarti le maniche per ottenere un cambiamento. E pensa se, in una simile condizione, trovassi ovunque le porte chiuse…

Immigrazione: risorse, temi svolti, approfondimenti

TEMI SULL’IMMIGRAZIONE: L’ITALIA COME SI COMPORTA?

Tutto sta quindi nel gestire in maniera corretta il fenomeno dell’immigrazione: si tratta di un compito affidato ai Governi di riferimento. Adottare delle politiche di integrazione precise e ben delineate è di fondamentale importanza affinché di questa tematica se ne possano cogliere i lati positivi.
Sarà quindi importante che anche tu inserisca qualche riferimento a quale potrebbe essere il giusto approccio a questo fenomeno e, perché no, a come si comporta l’Italia a tal proposito, a quali sono le misure che ha adottato. È quindi necessario che tu ti tenga costantemente informato su questa tematica, seguendo le notizie di attualità tramite giornali, televisioni o siti internet.

In generale possiamo dire che l’Italia, per via della sua posizione sul Mar Mediterraneo, è una delle maggiori protagoniste europee del fenomeno dell’immigrazione. Tendenzialmente il nostro Governo sta tentando negli ultimi anni di adottare una politica di integrazione più agevolante. L’ingresso in Italia non è affatto semplice, come d’altronde non è semplice ottenere un permesso di soggiorno per la permanenza nel Bel Paese. Per questo motivo sono molto frequenti gli sbarchi clandestini, quelli cioè non regolamentati dalla legge italiana, i cui numerosi tentativi portano alla morte migliaia di migranti. Per arginare questo problema, fino ad ottobre del 2014, è stata attiva l’operazione Mare Nostrum che si impegnava nel salvataggio in mare dei migranti che cercavano di attraversare il Canale di Sicilia dalle coste libiche ai territori italiano e maltese. Mare Nostrum è stata quindi sostituita da Triton, un’operazione promossa dall’Unione Europea che prevede il controllo delle acque internazionali solamente fino a 30 miglia dalle coste italiane e il cui scopo principale è il controllo della frontiera e non il soccorso.