Prima prova maturità 2017: qual è la traccia più scelta?

Di Anastasia Meloni.

Le tracce più scelte della prima prova di maturità 2017: ecco le tracce preferite dagli studenti

Le tracce più scelte della prima prova della maturità 2017

Sono ormai di dominio pubblico le tracce dei temi della prima prova della maturità 2017, e i commenti sulle tracce proposte come ogni anno si sono sprecati. Tiepide le critiche al Ministero: qualche traccia, in primis quella su Caproni, è stata più bersagliata delle altre, ma per il resto sembra che le tracce siano piaciute e siano sembrate più che fattibili. Le tematiche sembrano tra l'altro piuttosto collegate tra di loro: si parla molto di natura ed elemento umano nelle loro diverse interazioni (sfoglia le tracce ufficiali pubblicate dal Miur).

Tracce più scelte prima prova maturità 2017
Tracce più scelte prima prova maturità 2017 — Fonte: shutterstock

Quale è stata la traccia più scelta?

In attesa dei dati definitivi possiamo affidarci alle impressioni che ci arrivano dai commenti social, e in parte anche al nostro sondaggio indetto sul profilo Twitter di Studenti.it, che ha decretato un vincitore ben preciso, vale a dire il saggio breve di argomento artistico letterario sulla natura. Un saggio che in effetti, riportando citazioni di Foscolo, Montale e Leopardi, poteva risultare molto familiare agli studenti e non difficile da affrontare.

Il successo del saggio breve sulla natura

A giudicare dal risultato del sondaggio di Studenti, ma anche in base al trend ben evidente su Twitter, sembra che il tema più gettonato in assoluto possa essere il saggio breve di ambito artistico letterario, il cui argomento è "La natura tra minaccia e idillio nell'arte e nella letteratura". Il record negativo invece potrebbe essere stato registrato dall'analisi del testo sulla poesia di Caproni. E il motivo non è neanche troppo difficile da immaginare: il poeta era molto poco conosciuto e abbastanza trascurato dai programmi svolti.

Discreto successo anche per il saggio breve dedicato a Disastri e ricostruzione, per il saggio sulla robotica e per il tema sul progresso. In questo caso dobbiamo ricordare che il saggio breve è spesso molto gettonato proprio perchè essendoci spesso fonti molto particolareggiati da cui partire si hanno più spunti. Situazione simile per il tema generale sul progresso, un argomento che ormai gli studenti maneggiano molto bene, anche perchè tematiche simili sono state affrontate nelle prime prove degli anni scorsi.

Incerto il gradimento del tema storico sul boom economico degli anni '50 e '60: un argomento molto interessante su cui si poteva argomentare parecchio, a patto di avere una certa conoscenza dell'argomento, che purtroppo non sempre viene approfondito nei programmi scolastici che - ironia della sorte - si concentrano di più proprio sul decennio precedente.