Test Veterinaria 2017: domande e struttura

Di Francesca Ferrandi.

Test d'ingresso Veterinaria 2017: tutto su domande, struttura e criteri di valutazione della prova ad accesso programmato nazionale organizzata dal Miur

TEST VETERINARIA 2017: LE DOMANDE

Dubbi su bando, modalità d’iscrizione e argomenti da studiare sono stati sciolti: ora non resta che scoprire di più sulle domande del test d’ingresso per Veterinaria 2017 e sulla struttura della prova. Le aspiranti matricole di questa facoltà dovranno infatti confrontarsi con un quiz creato per loro dal Miur che sarà strutturato e valutato secondo precisi ed immutabili criteri.
Tutte le informazioni sono contenute nel bando pubblicato dal ministero, ma se ti sentissi un po’ pigro per andarle a cercare non temere: sei nel posto giusto! Qui troverai tutte le informazioni necessarie circa struttura e domande del test di Veterinaria 2017.

DOMANDE TEST INGRESSO VETERINARIA 2017

Domande test veterinaria 2017
Domande test veterinaria 2017

Rispondere alle domande del test d’ingresso per Veterinaria 2017 è non solo una questione di preparazione, ma anche di astuzia ed informazione. È importantissimo, infatti, conoscere quanti quesiti il Miur inserisce nella prova per ciascuna materia, in modo da dare il giusto valore allo studio di ogni disciplina. Per quanto riguarda le domande del test d’ingresso 2017 per Veterinaria, la distribuzione sarà con ogni probabilità la seguente:

  • 2 quesiti di cultura generale
  • 20 quesiti di ragionamento logico
  • 16 quesiti di biologia
  • 16 quesiti di chimica
  • 6 quesiti di fisica e matematica

TEST VETERINARIA 2017: CRITERI DI VALUTAZIONE

Non solo: fondamentale è anche conoscere i criteri di valutazione che le Università adotteranno per la correzione dei test d’ingresso per Veterinaria 2017. Perché? Semplice: in questo modo potrai regolarti e decidere a quali quesiti rispondere e quali invece lasciare in bianco.
Ecco, di seguito, i punteggi attribuiti alle domande del test di Veterinaria:

  • 1,5 punti per ogni risposta esatta;
  • meno 0,4 (-0,4) punti per ogni risposta sbagliata;
  • 0 punti per ogni risposta non data

La sufficienza, cioè il punteggio minimo che occorre raggiungere per avere la possibilità di entrare a far parte della graduatoria nazionale, è stata fissata a 20 dal Ministero. Il punteggio massimo che si può ottenere al Test di Veterinaria è 90.

TEST VETERINARIA 2017: LE GUIDE PER LA PROVA D'AMMISSIONE

Sei alla ricerca di qualche altro consiglio o di ulteriori informazioni riguardanti il test di Veterinaria 2017? Allora non ti resta che dare uno sguardo alle nostre guide: