Test veterinaria 2016: cosa sapere sul test d’ingresso

Di Chiara Casalin.

News sul test di veterinaria 2016: cosa sapere sul test d’ingresso, sulle domande del Miur e la pubblicazione delle soluzioni

TEST VETERINARIA 2016

Dopo medicina tocca a veterinaria, il secondo test d’ingresso di quest’anno per le facoltà ad accesso programmato nazionale. Anche in questo caso la prova inizierà alle 11.00 di mattina e durerà 100 minuti, dopodiché inizierà la caccia alle risposte ufficiali del Miur.
Prima di tutto questo, però, è bene fare un breve ripasso sul funzionamento del test di veterinaria 2016, a partire dalle domande e i criteri di assegnazione del punteggio fino alla pubblicazione della graduatoria. Di seguito vi spieghiamo cosa sapere.

DOMANDE DI VETERINARIA - Sfoglia la gallery delle domande e delle risposte

LE DOMANDE DEL TEST

Il test di veterinaria 2016 presenterà 60 domande a risposta multipla con 5 opzioni di risposta. Il Miur assegnerà un determinato punteggio per ogni soluzione giusta, sbagliata o lasciata in bianco. Per sapere di più sui criteri di correzione delle risposte leggete la nostra guida sulle Domande del test di veterinaria 2016.

LE SOLUZIONI DEL TEST DI VETERINARIA 2016

Quando escono le risposte ufficiali del Miur? Per fortuna i candidati non dovranno aspettare molto per vedere le soluzioni ai quesiti, perché il Ministero le pubblicherà il giorno stesso della prova. Studenti.it vi aggiornerà non appena saranno online!

Test Veterinaria 2016 online: abbiamo messo il test online. Rispondi alle domande e scopri il tuo punteggio

GRADUATORIA DEL TEST

Per avere la certezza sul punteggio ottenuto occorrerà poi aspettare la pubblicazione dei risultati e della graduatoria unica nazionale. I risultati saranno pubblicati in forma anonima sul sito di Accesso Programmato il 21 settembre, mentre il 29 settembre ogni candidato potrà vedere il suo punteggio e il suo modulo risposte nell'area riservata di Universitaly.

Il 4 ottobre, infine, il Miur pubblicherà la graduatoria nazionale nominativa con l'assegnazione dei posti in base ai punteggi e alle preferenze espresse da ogni candidato.