Test Professioni Sanitarie 2015: attenzione, le graduatorie sono diverse

Di Valeria Roscioni.

Test ingresso Professioni Sanitarie: occhio alla graduatoria! Quale tipologia ha scelto la tua Università? Controlla il bando 2015 prima di affrontare la prova

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2015: DOMANDE E RISPOSTE LIVE

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2015: ATTENZIONE, LE GRADUATORIE SONO DIVERSE. Il l test di Professioni Sanitarie 2015 si svolgerà tra soli tre giorni (il 4 settembre 2015 è la data indicata dal Miur) e, chiaramente, la maggior parte degli studenti sta dedicando il proprio tempo al ripasso. Tra una simulazione e l’altra, però, è anche importante essere certi di non avere dubbi su tutte le questioni burocratiche riguardanti la prova d’accesso: criteri di correzione, punteggio minimo per entrare e funzionamento della graduatoria in primis. Proprio per questo è molto importante sapere che, visto che il Test d’ingresso di Professioni Sanitarie è in buona parte gestito in maniera autonoma dalle singole Università, esistono due tipologie di graduatoria: quella per preferenze e quella per punteggio. Ogni ateneo ha scelto quella che ha ritenuto più opportuna e lo ha specificato nel bando di quest’anno. Per evitare brutte sorprese o fraintendimenti vari è quindi importante essere a conoscenza dell’opzione per cui ha optato l’Università presso cui si sosterrà il test.

Hai bisogno di dare un’altra occhiata al bando? Lo trovi qui: Test Professioni Sanitarie 2015: i bandi delle singole Università

TEST INGRESSO PROFESSIONI SANITARIE: LA GRADUATORIA PER PREFERENZE. Cerchiamo quindi di capire in cosa differiscono questi due criteri per stilare la graduatoria relativa al test di Professioni Sanitarie 2015. La graduatoria per preferenze prevede che l’università stili una graduatoria a parte per ciascun corso di laurea e vi collochi i candidati a seconda di quanto indicato al momento dell’iscrizione e del punteggio totalizzato. Per capire meglio questo meccanismo possiamo far riferimento al bando dell’Università di Torino in cui il funzionamento è spiegato chiaramente grazie all’esempio che riportiamo qui di seguito. Ti consigliamo comunque di leggere con attenzione quanto scritto nel bando dell’ateneo presso cui svolgerai il test di Professioni Sanitarie perché potrebbero comunque esserci delle differenze.
a) Uno studente che abbia espresso come ordine di preferenza:
1. Dietistica
2. Fisioterapia
3. Logopedia
e che risulti "Ammesso" nella graduatoria di Dietistica, dovrà necessariamente iscriversi a tale Corso di Laurea (la 2a e 3a scelta verranno automaticamente annullate) entro la finestra temporale utile (indicata più avanti nel bando – ndr)
b) Qualora il medesimo studente risulti "Ammesso" nella graduatoria del corso di laurea di sua 2a scelta (Fisioterapia), la sua 3a opzione sarà automaticamente annullata, mentre rimarrà nella graduatoria
della sua 1a scelta in attesa di un possibile ripescaggio. Qualora questo avvenga, se nel frattempo avrà formalizzato l'iscrizione alla sua 2a scelta, il medesimo potrà effettuare un passaggio di Corso entro la finestra temporale utile (vedi oltre nel Bando); qualora non avesse nel frattempo formalizzato l'iscrizione alla sua 2a scelta (sulla quale, scaduto il termine, risulta ora "annullato") potrà procedere direttamente all'iscrizione al corso di sua 1a scelta entro la finestra temporale utile;
c) Qualora il medesimo studente risulti "Ammesso" nella graduatoria del Corso di laurea di sua 3a
scelta (Logopedia), il medesimo rimarrà nelle graduatorie della sua 1a e 2a scelta, in attesa di un possibile ripescaggio. Qualora questo avvenga, se nel frattempo avrà formalizzato l'iscrizione alla
sua 3a scelta, il medesimo potrà effettuare un passaggio (su 1a o 2a scelta) di Corso entro la finestra utile; qualora non avesse nel frattempo formalizzato l'iscrizione alla sua3a scelta (sulla quale, scaduto
il termine, risulta ora "annullato") potrà procedere direttamente all'iscrizione al corso di sua 1a o 2a
scelta entro la finestra temporale utile.

Test Medicina e professioni sanitarie 2015: cosa succede se vuoi provarle entrambe?

TEST PROFESSIONI SANITARIE: LA GRADUATORIA PER PUNTEGGIO. Nel caso in cui la graduatoria relativa al Test di Professioni Sanitarie 2015 funzioni, invece, per punteggio questo significa semplicemente che l’università sulla base, appunto, del punteggio ottenuto del test da ogni singolo candidato redigerà due distinte graduatorie, una per i candidati comunitari e stranieri residenti in Italia, di cui all'art. 26 della legge n. 189/2002, e l’altra per i candidati stranieri residenti all'estero.