Test Professioni Sanitarie: correzione domande e punteggio minimo 2015

Di Valeria Roscioni.

Test ingresso Professioni Sanitarie 2015: tutto sulle domande del quiz di oggi, dal punteggio minimo ai criteri di valutazione scelti dal Miur

Test Professioni Sanitarie, segui il quiz in diretta

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2015: DOMANDE E RISPOSTE LIVE

TEST PROFESSIONI SANITARIE: CORREZIONE DOMANDE E PUNTEGGIO MINIMO 2015. Oggi, 4 settembre, è il grande giorno del Test di professioni sanitarie 2015, il giorno in cui i ragazzi si confronteranno con le domande per le quali si sono allenati con centinaia di simulazioni. Una volta terminato il quiz molti di loro saranno assaliti da dubbi di ogni genere. Domande come: "Qual è il punteggio minimo per entrare?" e "Quanto dovrò totalizzare domani per fare in modo che il mio quiz mi valga un posto all’interno di questa facoltà a numero chiuso?" saranno ordinaria amministrazione. Ovviamente una risposta univoca e definitiva a questa domanda non c’è, ciò non toglie che, però, ci siano comunque tre punti fermi da tenere a mente prima dopo e durante il test d’ingresso:

1) Il Miur ha stabilito che, esattamente come è accaduto per le prove degli anni precedenti, il punteggio minimo affinché il test di Professioni Sanitarie 2015 venga ritenuto superato è di 20 punti. Questo significa che totalizzare un punteggio inferiore comporta l’esclusione a priori dalla graduatoria della propria università (vi ricordiamo, a tal proposito, che la graduatoria di Professioni Sanitarie non è nazionale come invece accade per Medicina, Veterinaria e Architettura).

2) Dato che ogni ateneo stila la propria graduatoria è importante sapere in base a quale criterio avviene: se “per preferenze” o “ per punteggio” (hai dubbi a riguardo? Leggi qui Test Professioni Sanitarie 2015: attenzione, le graduatorie sono diverse).

3) Infine anche il numero di iscritti al test di Professioni Sanitarie presso l’Università da te scelta influisce molto ovviamente sulle tue possibilità di entrare, così come il punteggio totalizzato da altri candidati.

Per approfondire leggi: Test Professioni Sanitarie 2015: qui è più difficile entrare

TEST PROFESSIONI SANOTARIE: CRITERI DI CORREZIONE. Discorsi sul punteggio minimo a parte, è anche fondamentale avere ben chiari quali sono i criteri di valutazione stabiliti dal Miur per il Test di Professioni Sanitarie 215. Onde evitare dubbi dell’ultimo secondo e fraintendimenti di vario genere, quindi, li riportiamo qui sotto:

a) 1,5 punti per ogni risposta esatta
b) meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata
c) 0 punti per ogni risposta non data

Un’ultima indicazione. Vi ricordiamo che il Ministero ha stabilito che: “Per i corsi di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria e per i corsi di laurea delle professioni sanitarie, prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di ragionamento logico, cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica.”

Da non perdere: Test Professioni Sanitarie 2015: sedi, aule e orari