Test di ingresso e offerta formativa: le novità 2014-2015

Di Redazione Studenti.

Dal Salone dello Studente di Milano che si è tenuto lo scorso 20 e 21 marzo arrivano importanti novità in merito ad offerta formativa e nuove facoltà in cui saranno inseriti i test per il numero programmato

NUOVO ANNO, NUOVI TEST IN ARRIVO - Tra le novità di rilievo che siamo riusciti a raccogliere al salone dello Studente di Milano ci sono quelle relative ai testi d’ingresso per il nuovo anno accademico. L’Università Bicocca di Milano da quest’anno, a causa dell’altissima affluenza, introdurrà il numero chiuso per la facoltà di Economia attraverso un test d’ingresso previsto per settembre: “non è ancora specificato quale sarà il numero chiuso, né se sarà fatto un test unico o separato per i 4 corsi triennali di Economia” ci spiega l’addetta dell’ufficio orientamento. Un’altra novità da appuntarsi subito sull’agenda per gli interessati è che il test d’ingresso per Psicologia è stato anticipato al 17 maggio, così come quello di medicina che si svolgerà in Bicocca l’8 aprile.
Altre informazioni interessanti per chi è orientato su questa università (che conta oltre 30 mila iscritti) è che la struttura offre anche un campus con residenze per oltre 600 studenti, e un buon collegamento di mezzi pubblici grazie alla fermata ferroviaria Greco-Pirelli e alla recente inaugurazione della fermata Bicocca sulla Linea Lilla M5 della rete metropolitana di Milano.

NOVITA' DALL'UNIVERSITA' CATTOLICA - Spostandoci in un’altra delle principali università milanesi chiediamo informazioni anche all’ufficio orientamento dell’Università Cattolica del sacro Cuore. Anche loro ci parlano delle novità sul fronte test d’ingresso: “I test restano quelli standard per le facoltà di Economia, Psicologia, Scienze della formazione primaria, Scienze motorie e Medicina. Per quest’ultima il test è già stato fatto a metà marzo, mentre per il percorso di medicina in inglese, Medicine and Surgery, c’è una data a metà aprile”.

Richiestissima resta la Facoltà di Economia che riesce a soddisfare solo la metà delle richieste pur mettendo a disposizione ben 1600 posti assegnati tramite una graduatoria che include il risultato di un test di cultura generale (vari gli appuntamenti tra aprile e settembre), il possesso di certificazioni informatiche e linguistiche e il voto di terzo e quarto anno nelle materie principali.
Ancora più difficile accedere a Medicina che mette a disposizione solo 300 posti a fronte di migliaia di richieste. Per chi è intenzionato a iscriversi a Psicologia l’appuntamento è il 18 luglio con un quiz logico cognitivo (che sarà preceduto da incontri propedeutici) e che sarà valutato insieme al voto maturità. In questo caso i posti disponibili sono 330 a fronte di una richiesta “tre volte tanta”.
Introdotto di recente anche il test di cultura generale per Scienze motorie che va così ad affiancarsi alle classiche prove di atletica, tutte anticipate a luglio.
In via ufficiosa ci anticipano che il corso di Scienze dei servizi sociali introdurrà un colloquio motivazionale con il quale si cercherà di capire se la scelta è stata sufficientemente calibrata dallo studente che talvolta sceglie questo corso come “ripiego”. Una novità per quanto riguarda la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere è che il profilo in Esperto per le relazioni internazionali diventerà un Corso di Laurea interfacoltà con Scienze Politiche. Per avere tutti gli aggiornamenti il consiglio è iscriversi sul portale Mycattolica che permette di personalizzare l’home page secondo la propria area di interesse.

IED, TASSE IN BASE AL REDDITO - Se volete iscrivervi allo IED (Istituto Europeo di Design) una notizia importante è l’introduzione delle fasce di reddito relativamente ai costi delle rette. Per quanto riguarda l’offerta formativa invece una novità è il corso di Design della Comunicazione che includerà tre specializzazioni: Event Management, Brand Management e Content Design. Le iscrizioni a tutti i corsi dello IED terminano il 30 settembre e richiedono la compilazione di una lettera di presentazione, alla quale segue anche un colloquio motivazionale, mentre le lezioni iniziano a metà ottobre. “I nostri corsi durano tre anni”, ci spiegano all’orientamento, “e permettono di conseguire un Diploma accademico di primo livello che corrisponde alla Laurea triennale e che quindi consente poi di frequentare eventuali lauree specialistiche”.

di Alice Zampa