Numero chiuso medicina 2014, il test è a rischio?

Di Tommaso Caldarelli.

La Digos indaga sul caso di Bari

Numero chiuso medicina 2014, il test potrebbe essere annullato: si sta sviluppando in direzioni imprevedibili il caso di Bari, e la situazione è ormai nelle mani delle Forze dell'Ordine. Uno dei plichi contenenti le prove di test sarebbe arrivato, o sarebbe stato, manomesso prima o durante la prova. E se la vicenda fosse confermata l'intera prova, l'intera graduatoria nazionale sarebbe compromessa.

ULTIME NOTIZIE: Annullamento test medicina: la risposta ufficiale del Miur

MANCA UNA BUSTA - Avevamo parlato di un plico in più giunto a Bari. Le cose, secondo Repubblica che ci spiega cosa stia accadendo, in realtà non starebbero così.

All'interno di una scatola, infatti, sono stare ritrovate solo 49 buste a fronte delle 50 che dovevano essere presenti. (...) In realtà, il rettore aveva parlato di un plico in più arrivato a Bari forse da un'altra sede, ma di fatto all'appello è poi mancata una busta con il compito.

E se manca una busta, potrebbe essere perché qualcuno l'ha sfilata per sapere in anteprima le domande della prova nazionale. Sarebbe un'ipotesi gravissima che, se confermata, porterebbe direttamente all'annullamento della prova.

PER APPROFONDIRE - La legge per abolire il numero chiuso a medicina

LE INDAGINI - Abbiamo già raccontato di come le associazioni studentesche abbiano chiesto "il sequestro di tutti i compiti inoltrati al Cineca per la correzione e di tutta la documentazione in originale presente ancora presso l'Ateneo". L'indagine è presa in carico dalla Digos: "Secondo una prima ispezione sembrerebbe che il plico sia stato aperto da sotto, dove lo scotch pare come staccato e poi rincollato. Non sarebbe dunque una semplice coincidenza che proprio da quel plico malandato mancasse un compito". Il furgone con le prove era a Bari dal 4 aprile, sorvegliato a vista dalle Forze dell'Ordine. Soltanto nel capoluogo pugliese la busta può essere stata manomessa.