Test medicina 2015 e ricorsi: ecco cosa succede

Di Chiara Casalin.

Test medicina e test d’ingresso: aggiornamenti sui ricorsi dall’Avvocato Bonetti e UDU. Come stanno procedendo le cose

TEST MEDICINA 2015 E TEST D’INGRESSO – Anche quest'anno gli studenti hanno segnalato molte irregolarità riguardo lo svolgimento dei test d'ingresso, e ora sono tanti quelli che cercano informazioni sui ricorsi per il test di medicina 2015, ma anche per i test di professioni sanitarie, veterinaria, architettura e per gli altri test d’ingresso a numero chiuso locale.
A questo proposito sono arrivati aggiornamenti dall’Avvocato Michele Bonetti, che gli anni scorsi ha portato avanti i ricorsi con UDU. Bonetti ha spiegato in una lettera aperta come stanno procedendo le cose e quali sono le intenzioni di Unione degli Universitari e dello studio legale per i ricorsi 2015.

Focus: Test medicina 2015: cos'è la violazione dell'anonimato

TEST MEDICINA RICORSI TEST INGRESSO – Secondo quando scritto dall’Avvocato, il suo studio legale, di concerto con l’UDU, sta portando avanti le verifiche necessarie per poter portare avanti un ricorso che sia fondato su basi solide e che possa avere successo. Per questo è stato chiesto alle università l’accesso ai verbali delle singole aule dove si sono svolti i test, in modo da verificare “tutte le potenziali illegittimità e irregolarità” perché, spiega l’Avvocato, “l’attenta analisi di detti documenti è elemento fondamentale per un'azione legale seria e che voglia avere concrete possibilità di vittoria.”

Da non perdere: Test medicina: riforma dell'accesso in arrivo?

TEST MEDICINA 2015 E TEST INGRESSO, RICORSI – Non bisogna avere fretta, quindi, e c’è ancora tempo per segnalare irregolarità all’UDU.
L’avvocato, che gli anni scorsi si è occupato appunto dei ricorsi collettivi portati avanti da UDU, ha specificato che “quella finalizzata all’abbattimento del numero chiuso è una battaglia che portiamo avanti con successo insieme all’UdU -Unione degli Universitari- da anni, in cui la tutela della legalità si coniuga con la libertà e l’uguaglianza, principi costituzionali a cui sono ispirate le nostre azioni e pilastri della nostra democrazia. E’ una battaglia politica e giudiziaria nella quale ci siamo sempre spesi col massimo impegno con l’unico intento di tutelare al meglio i diritti e le aspettative di Voi studenti”