Test medicina: allarme degli studenti sull’ennesima scorciatoia a pagamento

Di Chiara Casalin.

Chiesto l’intervento del Miur sulla nuova “scorciatoia” a pagamento per bypassare il test di medicina. Ecco le dichiarazioni di Link Coordinamento Universitario

TEST MEDICINA – Dopo il caso dell’apertura del corso di laurea di medicina dell’università romena Dunarea de Jos ad Enna (conclusosi con le diffide del Miur e il sequestro dei locali usati per i corsi di lingua preparatori) ora spunta un altro corso di laurea in medicina a pagamento organizzato da un’università estera in Italia. Secondo quanto riferisce l’associazione studentesca Link Coordinamento Universitario, anche in questo caso si tratterebbe di una sorta di escamotage per iscriversi a medicina bypassando il test di ingresso nazionale, a patto di pagare l’iscrizione all’ateneo.

Test medicina: fermata l'alternativa romena ad Enna

TEST MEDICINA, SCORCIATOIA – La cosiddetta “scorciatoia” sarebbe quella proposta dalla Medical University of Sofia che, grazie ad una partnership con Cepu, avrebbe aperto una filiale per i corsi di medicina e odontoiatria a Città di Castello, permettendo agli studenti di iscriversi all’ateneo bulgaro frequentando i primi due anni di medicina in Italia. Il tutto pagando una sostanziosa retta di circa 18mila euro.

Focus: Ricorso medicina e numero chiuso: bocciato l'appello del Miur

TEST INGRESSO MEDICINA - Link Coordinamento Universitario ha chiesto al Miur di intervenire sulla faccenda. Sul sito dell’associazione studentesca si legge infatti: “Il dilagare di questo fenomeno è inaccettabile, si tratta di una assurda speculazione sulle aspirazioni degli studenti. Il MIUR deve dimostrare di avere il controllo della situazione […]” - e ancora - “Il caso di Città di Castello, come quello di Enna, è un chiaro esempio di come alcuni enti privati stiano cercando di far profitto sull’illusione di poter aggirare il Numero Chiuso di Medicina”.
L’associazione studentesca conclude scrivendo: “Il Ministero non può stare a guardare, di fronte all’ennesimo segnale di un sistema che scricchiola e lascia sempre più spazio a iniziative di questo genere, occorre riaprire il dibattito pubblico sul meccanismo di accesso a Medicina e Chirurgia e sulle prospettive future della formazione medica.”

Per restareaggiornato su tutte le novità riguardanti il test d'ingresso iscriviti al gruppo Facebook Test medicina e numero chiuso