Test Medicina: spuntano nuove irregolarità

Di Valeria Roscioni.

Graduatoria Test Medicina: il primo classificato è un primario vero e proprio. Una strana irregolarità spunta in Molise

TEST MEDICINA: NUOVE IRREGOLARITA’. Dopo il plico rubato di Bari, le numerose violazioni dell’anonimato e le conseguenti sentenze del Tar che ha disposto centinaia di immatricolazioni in sovrannumero, ad agitare le acque del test di Medicina adesso c’è un nuovo caso di irregolarità. A Raccontarlo è blogtaormina.it che in un articolo spiega per filo e per segno la quantomeno bislacca vicenda di un medico, anzi, di un primario, che avrebbe sostenuto la prova d’accesso per il numero chiuso in a Campobasso, arrivando primo e poi rinunciando al suo posto.

Da non perdere: Ricorso test Medicina 2014: tutto sulla sentenza del Tar

IRREGOLARITA’ TEST MEDICINA: IL SOSPETTO RICADE SUGLI ISCRITTI. Stando a quanto riportato sembra che l’uomo, un professionista affermato, abbia sostenuto il test d’ingresso per la facoltà di Medicina valido per l’anno accademico 2012-2013 e che adesso sia stato citato in giudizio dalla Procura di Campobasso perché il suo comportamento è apparso poco limpido. Questo strano caso, però, non è esattamente un unicum dato che di recente l’Udu ha segnalato una serie di iscrizioni al quiz “sospette” sostenendo che anche quest’anno qualche medico laureato abbia sostenuto la prova d’accesso in una nota Università romana. Nonostante il regolamento non vieti esplicitamente a coloro che hanno già conseguito la laurea di iscriversi al test, il dubbio sulla trasparenza di azioni di questo tipo è difficile da cancellare e il fatto che un candidato come quello del Molise abbia poi rinunciato alla propria postazione in graduatoria non immatricolandosi rende la questione ancora meno chiara.

Ultime novità: Test medicina: il ricorso straordinario gratuito

Difficile non pensare, in base a questi presupposti, che del test d’ingresso di Medicina, dei ricorsi e delle irregolarità a questo collegate sentiremo parlare ancora a lungo.